Turismo Endurance Monza Moccia-Busnelli Seat Leon dominano

Turismo Endurance Monza Moccia-Busnelli Seat Leon dominano

La prima vittoria nel terzo round del Campionato Italiano Turismo Endurance è della coppia della DTM. Sul podio anche il capoclassifica Ferraresi in coppia con Walter Meloni (BMW M3). In Super 2000 vittoria di Filippo Zanin (BMW 320).


Allo start è subito Moccia davanti a Walter Meloni, Tresoldi, Trentin. Già dopo le prime curva Printoh riesce a guadagnare la quarta posizione sulla Leon Racer del Team Dinamic, mentre Bergamaschi va in testacoda sulla RCZ. Nelle prime battute si lotta per il secondo posto tra le BMW di Tresoldi e Meloni e per il quinto tra Montalbano, Trentin e Filippo Zanin, primo di Divisione Super 2000 con il settimo posto assoluto. Al terzo giro la spunta Meloni, con Tresoldi e Prinoth che restano ai ferri corti, mentre poco più indietro Massimo Zanin supera in piena rimonta la Civic di Dall'Antonia per l'ottavo posto, secondo di Super2000. Un'indecisione alla Prima Variante costa il quarto posto a Prinoth che deve cedere a Montalbano e, nella tornata seguente, anche a Trentin con il quale resta in lotta. Intanto in testa alla gara Moccia procede con un passo inavvicinabile per la concorrenza con ben 30 secondi di vantaggio sulle BMW di Meloni e Tresoldi seguite a tre secondi da Montalbano, Trentin, Prinoth, Filippo Zanin, Nataloni, Massimo Zanin e Dall'Antonia. Con questa Top-10 tutto il gruppo si porta alle soste obbligatorie che una volta terminate restituiscono una gara con Busnelli, che riceve lo scettro di comando da Moccia, Paolo Meloni, a sua volta sul sedile occupato fino a quel momento da Tresoldi ed a seguire Gibbin, Pellegrini e Veglia subentrati rispettivamente a Montalbano, Trentin e Prinoth. Costretto a rispettare il maggior handicap tempo per i risultati finora conseguiti, Ferraresi, subentrato a Walter Meloni, entra in gara dal sesto posto per poi recuperare subito una posizione dopo un'uscita nelle vie di fuga di Gibbin, poi costretto ai box ed a riprendere solo 12esimo. Nel finale le posizioni si consolidano con i soli Veglia e Pellegrini a dare spettacolo con le Leon Cup Racer. A spuntarla al termine di un duello appassionante è Veglia, complice un dritto di Pellegrini, ma rinunciando

al podio che invece arriva nelle mani di Ferraresi con entrambe le Seat ormai senza più benzina negli ultimi metri percorsi lentamente.


2014-06-02 - 12255