96° Targa Florio per Totò Riolo

96° Targa Florio per Totò Riolo


Scatta l'operazione 96° Targa Florio per Totò Riolo. Con tante novità. Dal 14 al 16 giugno il campione siciliano sarà al via della “sua” corsa al volante della fiammante Abarth Grande Punto Super 2000 preparata dal Team D'Ambra e gommata Michelin. Sulle strade delle Madonie oggi (13 giugno) il già tre volte vincitore della leggendaria corsa siciliana ha svolto i test di preparazione lungo tre chilometri di un percorso allestito e chiuso al traffico per l'occasione, provando la vettura del team piemontese navigato per la prima volta dall'agrigentino Francesco Picarella. Il lavoro ha interessato in particolare il setup e le ottimali regolazioni da rifinire, ma Riolo ha svolto diversi passaggi anche per “prendere confidenza” con i nuovi performanti pneumatici made in Clermont-Ferrand. Proprio la partnership con lo storico marchio di Bibendum ricopre un ruolo fondamentale per il veloce pilota di Cerda, che, grazie alla profonda conoscenza delle strade “di casa” e alle spiccati doti di tester che gli sono riconosciute, saprà fornire indicazioni interessanti sui dati che la nota Casa francese raccoglierà durante tutta la manifestazione. Si tratta dunque di una collaborazione che arricchisce la competizione di un immancabile protagonista, un outsider di lusso insieme agli assi del Campionato Italiano Rally e dell'Intercontinental Rally Challenge, due serie che porteranno in dote alla Targa anche la sempre puntuale promozione di Acisport e di Eurosport, novità assoluta e di fortissimo impatto mediatico a livello continentale. Un'opportunità da sfruttare al meglio che contribuirà a un'altra grande iniziativa griffata dall'Automobile Club Palermo, che riguarda in particolare proprio Riolo. La Targa Florio non mancherà di esprimere concreta solidarietà all´Emilia Romagna colpita dal terremoto. Tutte le vetture in gara porteranno un adesivo dell'iniziativa solidale che raccoglie fondi attraverso un sms al numero della Protezione Civile. Il logo sarà ripetuto più volte sulla

Ford Fiesta di Giandomenico Basso e proprio sulla Grande Punto del cerdese, che, anche lui nato in una zona di grandi passioni e tradizioni motoristiche, ha accolto con entusiasmo l'idea. “Quest'anno - ha dichiarato Riolo dopo il test odierno - con le validità sia del Tricolore che dell'IRC sarà una Targa Florio mozzafiato. Noi vogliamo interpretarla al meglio perché è una corsa cui apparteniamo e che per certi versi ci appartiene, non soltanto in quanto siciliani, ben consci del fatto che comunque sarà dura stare nella top-ten. Oggi abbiamo 'scoperto' questa Abarth, che per noi rappresenta una nuova scommessa e che vedo bene su un percorso piuttosto scorrevole come quello della Targa, cui si è sempre ben adattata. Il lavoro sul setup ha riguardato soprattutto ammortizzatori e differenziali, alla ricerca di tutte le giuste regolazioni. Sono abbastanza soddisfatto di quanto svolto. Abbiamo provato anche diverse mescole per quanto riguarda gli pneumatici: le Michelin mi hanno entusiasmato perché sono gomme dalla durata importante e sempre su prestazioni notevoli. Per quanto testato, il connubio Abarth-Michelin è ottimo per la Targa. Vediamo quello che riusciamo a giocarci, possiamo dire la nostra.” La 96° Targa Florio scatta domani mattina con lo shakedown lungo un tracciato diverso da quello delle prove speciali da percorrere in configurazione da gara. La partenza della gara avverrà dal cuore di Palermo alle 20. Alle 20.44 via alla prima speciale con la breve prova-show all'interno dell'aeroporto di Boccadifalco. Venerdì 15 giugno grande giornata di duelli lungo sei stage (tre passaggi ciascuna per “Targa” e “Collesano”) con partenza alle 8.35 e arrivo nel tardo pomeriggio a conclusione della prima tappa. Sabato 16 giugno altre quattro piesse (doppie “Cefalù” e “Castelbuono”) a partire dalle 8.32, con traguardo finale a Termini Imerese previsto per le 17.30, dopo tre giorni di spettacolo lungo quasi 800 chilometri totali, dei quali 152 cronometrati.


2012-06-13 - 260