Scuderia Pintarally Motorsport Trento Bondone

Scuderia Pintarally Motorsport Trento Bondone

Ottimi risultati per i 15 piloti della Scuderia Pintarally Motorsport impegnati nella 66à edizione della salita Trento – Bondone: 6 sono andati a podio di classe


Fine settimana impegnativo per la scuderia Pintarally Motorsport impegnata con ben 15 piloti alla 66à Salita Trento – Bondone. Nella giornata di venerdì 1 Luglio si sono svolti a Fai della Paganella i test pre gara: tutti i piloti hanno potuto provare le vetture in assetto gara per poi trasferirsi in Piazza Dante a Trento per le verifiche tecnico sportive: travagliate invece le prove ufficiali di sabato 2 Luglio: prima sessione del mattino caratterizzata da pioggia, a tratti anche forte con diversi piloti che hanno deciso di salire con le coperture da bagnato, mentre nella manche del pomeriggio il tempo è migliorato asciugando il tracciato. Meteo splendido alla domenica con i nostri piloti carichi e pronti a dare il meglio sui 17,3 Km di tracciato che separano Montevideo dall’arrivo a Vason. Il Presidente, Silvano Pintarelli al via come apripista con la velocissima Ford Fiesta R5 Evo della G Car Sport, ha dato spettacolo alle migliaia di persone accorse sui tornanti del monte Bondone. Nella categoria RSTB 1.6+, con ben 5 Mini Cooper S, supportate da Activa Mini di Trento, vince la classe un grande Fulvio Bolfelli ( Giraldi Car Technology ), seconda Silvia Pintarelli ( Elite Motorsport ) e terzo gradino del podio per Renato Paissan (Giraldi Car Technology ), mentre il debuttante Federico Manica si piazza al quinto posto ( Elite Motorsport ). Sfortunato Bruno Azzolini, non riuscito a partire causa un grosso problema al motore, non risolvibile nei tempi previsti, accaduto nel test del venerdì. Ottimo risultato per il vincitore dell’edizione 2016 di Talenti al Volante, Francesco Gonzo che su Renault Clio Racing Start della Michael Racing conquista il secondo posto di classe RS 2000: Rino Lunelli alla prima esperienza agonistica, con la Renault Clio RS2000 Gr.N della Clacson Motorsport si piazza al 7° posto di classe N2000 mentre Renzo Pelz con la stessa vettura e preparatore , che all’età di 70 anni ha indossato casco e tuta per la sua prima gara,

occupa l’8° posto. Il vincitore del Targa Tricolore Porsche 2015, nonché attualmente impegnato nel campionato GT4 European Series, Giuseppe Ghezzi, su Porsche 997 GT3 R della Autorlando Sport, conquista il secondo gradino del podio di classe GT3 3000+. Sfortunato Loris Marchi, con la sua personale Peugeot 106 Gr.N curata dalla Sport Car, costretto al ritiro in gara causa problemi elettrici a poche curve dall’arrivo. Il veterano delle salite, Roberto Parisi, riscatta il ritiro della Bondone 2015 conquistando il 2° posto di classe A1600 sulla performante Renault Clio S1600 del Team Pascoli. Andrea Scoz, alla sua terza Trento – Bondone su Peugeot 106 Gr.N della De.Mi Racing migliora il suo record personale con un 7° posto di N1600 mentre Zanlucchi Emanuele su Renault Clio Williams Gr.A del Team Pascoli si piazza al sesto posto di classe A2000. Manuel Morocutti, new entry, dopo il recente successo a Varano nel Trofeo Super Cup, occupa la quinta posizione di classe E1 2000 con la personale Renault Clio Cup. “ Grande week end per il nostro team…” – racconta il presidente Pintarelli – “…tanto il lavoro svolto e tanto l’impegno messo da tutti, piloti, collaboratori ed i ragazzi della De.Mi Racing che ci hanno aiutati nello svolgere nel migliore dei modi questa fantastica gara: sono molto soddisfatto per i podi conquistati, per il 5° posto come team, la prima delle scuderie senza prototipi e per il lavoro di marketing dedicato ai nostri sponsor, con spot audio dedicati che vengono trasmessi su Radio Dolomiti e servizi video, pre e post gara, sul canale Trentino TV, il tutto contornato da articoli di giornale, comunicati stampa, notizie e foto sul nostro sito e pagina Facebook. “ Week-end sfortunato invece quello di Maurizio Pilati, impegnato al Rally Valli della Carnia su Citroen C2 R2B della De.Mi Racing ed affiancato da Chiara Cattarossi alla note. Purtroppo sulla terza ps l’equipaggio è costretto al ritiro per incidente quando stavano

occupando la quarta posizione di classe: nessuna conseguenza fortunatamente per i membri dell’equipaggio


2016-07-06 - 4314