Faggioli e l'Osella sullo Spino

Faggioli e l'Osella sullo Spino


Nulla di scontato fino alla fine nell'avvincente terza prova di Campionato Italiano Velocità Montagna Zona Centro Nord. Il fiorentino della FA 30 Zytek ha vinto tallonato da Christian Merli con la nuova PA 2000 Honda.

La 41^ Pieve Santo Stefano - Passo dello Spino è stata la terza prova del Campionato Italiano Velocità Montagna Zona Centro Nord, con validità per il Trofeo Italiano Velocità Montagna Centro e per la FIA Interational Hill Climb Cup e Hill Climb Challenge. Due gare quelle dell'appuntamento organizzato dalla Pro Spino Team particolarmente avvincenti ed incerte in ogni categoria. Ottima l'affluenza di pubblico sui 6 KM di tracciato toscano, già dalla giornata di prove.

Vittoria per il fiorentino della Best Lap Simone Faggioli sulla sviluppata ed aggiornata Osella FA 30 di gruppo E2/M con motore Zytek da 3000 cc. Il pluricampione ed attuale leader del Tricolore e dell'Europeo è il terzo successo consecutivo in C.I.V.M. e la terza vittoria allo Spino, con il miglior tempo realizzato in gara 2 in 2'32"60 - "Oggi occorreva mirare al risultato, senza pensare alla prestazione in sé - ha detto Faggioli - Le condizioni del percorso no erano ottimali per via di qualche asperità di troppo e poi per la presenza delle polveri assorbenti usate in seguito alla perdita d'olio di alcuni concorrenti"-. Del duello fino all'ultimo metro per la vittoria è stato protagonista il sempre brillante trentino di Vimotorsport Christian Merli su Osella PA 2000 Honda, che continua con sempre maggior profitto lo sviluppo dell'agile e maneggevole biposto di gruppo E2/B, ultima nata in casa Osella, ora anche con cambio al volante -"Non potevo desiderare di più - ha dichiarato Merli - un grande risultato se si considera che ci siamo avvicinati alla potente FA 30, significa che il lavoro procede nella giusta direzione"-. Podio Completato da vincenzo Conticelli su Osella PA 30 Zytek, il trapanese della Catania Corse sempre

più concreto e competitivo -"Siamo venuti in Toscana per affinare il feeling con la biposto - ha commentato Conticelli - i risultati migliorano ad ogni gara, segno che il lavoro sta iniziando a dare i frutti sperati, ora guardiamo alle altre gare del nostro girone"-.

Sotto al podio un altro trentino Diego Degasperi che migliora gradualmente il suo feeling con la potente Osella FA 30 Zytek. Ha tentato la rimonta l'arrembante giovane orvietano Michele Fattorini, ma un problema elettrico alla sua Lola in gara 1 è stato determinante ed il portacolori Speed Motor ha chiuso quinto. Sesta piazza per e dominio tra le monoposto del gruppo CN per il sardo dell'Ateneo Omar Magliona al volante dell'aggiornata Osella PA 21/S EVO, che si è rivelata un po' ballerina sul posteriore. Settima posizione per il driver della Repubblica Ceca Janik Vaclav su Lola B02/50, davanti al connazionale iscritto al C.I.V.M. Milan Svoboda anche lui sulla Lola F.3000 curata dalla CMS Racing Cars. Nono l'umbro Gianni Urbani che con l'Osella PA 21/S ha concluso al secondo posto in gruppo CN, davanti al calabrese della Scuderia Vesuvio Rosario Iaquinta, in estemporanea nel girone nord per affinare l'intesa con la nuova Osella PA 21/S EVO. Top ten completata dal pistoiese Franco Cinelli che ha completato la sua corsa in crescendo sulla Lola Zytek, con la quale sul finale ha ritrovato un buon feeling. Successo in classe 1600 delle monoposto, a ridosso della F.300 per il veronese di Realmotorsport Franco Bertò in perfetto feeling con la Tatuus Renault F. Monza. Tra le 2000 miglior prestazione per il trentino Gino Pedrotti che ha migliorato sin dalle prove i suoi tempi con la Tatuus F. Master, mentre in classe 1000 Bonacchi con la Gloria ha sopravanzato il reatino Graziano Buttoletti anche lui su Gloria in versione B5.


2013-06-16 - 12147