Magliona alla Coppa Teodori di Ascoli su Norma Zytek

Magliona alla Coppa Teodori di Ascoli su Norma Zytek

Il pilota sardo della CST Sport impegnato sul tracciato marchigiano della Coppa Teodori, dove il 25 giugno si sfidano i protagonisti dell'Italiano Montagna e della Coppa FIA: “Entriamo nel vivo del CIVM, round fondamentale anche per verificare che tutto funzioni di nuovo al meglio sul prototipo”


Omar Magliona ritorna scalpitante al via del Campionato Italiano Velocità Montagna ad Ascoli Piceno. Il portacolori della scuderia siciliana CST Sport è l'attuale leader della classifica nel gruppo dei prototipi E2SC e sulla Norma M20 Fc Zytek gommata Pirelli e preparata dal Team Faggioli si schiererà al via della 56^ Coppa Paolino Teodori inaugurando la fase centrale della stagione. Reduce dall'ottimo secondo posto assoluto conquistato alla Morano Campotenese ma nel contempo da alcuni inconvenienti al cambio al volante istallato sulla biposto francese, il pilota sassarese ambisce a consolidare le gerarchie di categoria e a punti importanti anche in ottica classifica assoluta in una sfida che oltre ai protagonisti del Tricolore vedrà in gara i colleghi europei della FIA International Hill Climb Cup. Il tracciato sopra Ascoli che da località Colle San Marco sale a San Giacomo misura 5031 metri e, dopo le verifiche di venerdì pomeriggio, sabato ospiterà le due sessioni di prove ufficiali e domenica 25 giugno gara-1 e gara-2 della quinta prova del CIVM a partire dalle 9.30.

Magliona dichiara in vista dell'impegno marchigiano: “Entriamo nel vivo del Tricolore, sarà una tappa molto importante del campionato nella quale dovremo verificare che tutto funzioni di nuovo al meglio sul nostro prototipo. Non possiamo lasciare nulla al caso perché ogni salita, comprese quelle di ricognizione del sabato, è ora fondamentale per rifinire la vettura e il feeling di guida dopo la stagione di debutto sulla Norma nel 2016. Abbiamo fatto passi in avanti importanti, dobbiamo ora finalizzarli al meglio perché ormai sono i dettagli a fare la differenza. Siamo motivati e guardiamo avanti. Le sfide in CIVM coinvolgeranno sempre più piloti e questo deve rappresentare uno stimolo anche ad Ascoli, dove non possiamo che puntare a un altro risultato ai vertici”.


2017-06-21 - 1370