Aron e Mirko Puricelli sfida in famiglia al Monza Ronde

Aron e Mirko Puricelli sfida in famiglia al Monza Ronde

Mirko Puricelli su Ford Fiesta Wrc, affronta la gara che nel 2014 gli ha regalato il suo primo successo in carriera e il contemporaneo titolo di campione di Lombardia Ronde Cup. Il figlio Aron debutta invece al volante con una Fiesta R5: una sfida in famiglia targata A-Style Team


La Monza Ronde è destinata a diventare un rally tra i più importanti di casa Puricelli.

Lo scorso anno Mirko Puricelli ha colto il suo primo successo in carriera grazie ad una splendida gara che gli consentì pure di aggiudicarsi il titolo di Lombardia Ronde Cup; quest’anno, per l’edizione che si svolgerà domenica 15 novembre, ci sarà anche un altro motivo di grande interesse per il pilota ticinese di Riva San Vitale. A 20 anni farà il suo esordio da pilota il figlio Aron Puricelli su Ford Fiesta R5.

Entrambi in gara con le Ford Fiesta del team A-Style, Mirko ed Aron si troveranno dunque uno contro l’altro dopo che lo scorso febbraio, i due avevano condiviso l’abitacolo di una Fiesta Wrc in occasione del rally corsosi all’interno del circuito cremonese di San Martino del Lago; quella gara aveva visto il debutto assoluto, seppure nel ruolo di “naviga” di Aron Puricelli.

A Monza, Mirko Puricelli, affiancato da Loris Palà, gareggerà ancora su Fiesta Wrc; in R5 il figlio Aron non ha ancora svelato il nome del navigatore che lo affiancherà lasciando l’elemento sorpresa fino a poche ore dallo start.

“Per me è motivo di orgoglio che possa competere anche mio figlio- dice Mirko Puricelli; Aron è giovane ma ha talento: è presto per vederlo ma se avrà costanza potrà dimostrare il suo valore. Dal mio punto di vista invece, insieme a Loris Palà dovrò cercare di ottenere un buon piazzamento per cercare di bissare il successo in LRC. Monza mi porta bene: nel 2013 ho fatto 2° e nel 2014 ho vinto”.

Felice Aron, 20enne al debutto da pilota: “Sono contento di esordire da pilota a Monza ha detto il giovane figlio d’arte- e con un maestro come mio padre non posso che sperare di imparare velocemente!” La corsa prevede la disputa di quattro stage della lunghezza di diciassette chilometri ciascuno. Inizio alle ore 10.01 di domenica e conclusione

alle ore 16.27 di domenica 15 novembre.


2015-11-13 - 9473