Movisport in gran spolvero al Rally del Ticino con Basso e Granai

Movisport in gran spolvero al Rally del Ticino con Basso e Granai

Con la Hyundai i20 R5 hanno finito sesti assoluti in una sfida rivelatasi dura ed incerta. Esaltante vittoria-bis per Kevin Gilardoni al Rally del Ticino. Sfortuna per Rudy Michelini, tornato sotto i riflettori tricolori con una vettura WRC, fermato da noie elettriche


MOVISPORT ha proseguito la striscia positiva di soddisfazioni internazionali anche nel fine settimana appena trascorso. Grazie al sesto posto assoluto al Rally di Ypres in Belgio di Giandomenico Basso e Lorenzo Granai (unico equipaggio italiano al via), il sodalizio reggiano si è confermato al comando del Tour European Rally Series 2017. L’appuntamento in terra belga, a bordo della Hyundai I20 R5 firmata BRC, Basso e Granai lo hanno interpretato nel migliore die modi con ampia visione strategica, proprio per uscirne indenni e soprattutto per confermare la loro leadership nella serie continentale. Il pilota trevigiano ed il copilota senese, dopo una gara combattutissima, hanno ancora una volta dimostrato di poter competere con i più forti piloti continentali, disputando una seconda parte di gara accorta, in ottica di raccogliere punti importanti per il campionato. L’equipaggio di BRC Gas Equipment è stato fantastico nei primi tratti cronometrati, dove ha fatto segnare tempi che gli hanno permesso di gravitare nella top five. Un piccolo problema tecnico, li ha poi fatti arretrare fino alla dodicesima posizione e successivamente, grazie anche ad un ottimo lavoro dei tecnici della squadra, sono riusciti a recuperare posizioni importanti sino ad arrivare a conquistare un risultato finale più che soddisfacente e che consente di guardare al futuro con sempre più ottimismo. “Anche questa volta la prova si è dimostrata durissima – commenta Basso - ma siamo riusciti a mantenere la leadership del campionato. Siamo contenti. Ci sarebbe piaciuto poter spingere un po’ di più, ma dovevamo restare attenti a non commettere errori per non gettare al vento quello che con i tecnici della BRC stiamo costruendo in questo 2017. Speriamo nella prossima gara di riuscire a migliorare ulteriormente il feeling con la vettura e di tornare a riassaporare la gioia del successo.” Il Tour European Rally tornerà dal 3 al 5 agosto con l’appuntamento portoghese al

Rally di Madeira. Oltre alle soddisfazioni continentale, per Movisport, vi sono state gioie svizzere, con la vittoria-bis al Rally del Ticino per Kevin Gilardoni e Corrado Bonato. Una grande gara, la loro su una Ford Fiesta Wrc 1600 del Team A-Style, per la seconda volta su una vettura 4x4, con la quale si sono decisamente trovati a loro agio. Preso il comando della classifica dalle prime battute di gara hanno poi saputo tenere la testa della corsa con freddezza contro avversari di alto profilo, dando così ancora più valore alla prestazione. Al Rally della Marca (Treviso) terza prova del tricolore WRC, sfortuna per il toscano Rudy Michelini, affiancato da Michele Perna, tornati “in versione WRC”, salendo sulla Ford Fiesta del Team A-Style. Dopo un avvio guardingo, soprattutto per trovare le misure con la vettura, Michelini e Perna erano riusciti a stabilirsi in quinta posizione, prima di venire fermati da noie elettriche, quando potevano aspirare al podio assoluto. Ai nastri di partenza della gara trevigiana c’erano anche Grani- Menegon, sulla consueta Peugeot 208 R2, in lizza per la Michelin Cup under 23; hanno confermato il loro stato di forma, vincendo la “under 25” e piazzandosi in terza posizione di classe, proseguendo così il loro trend positivo. Come trend positivo è quello che hanno proseguito Rivia-Guadagnin sulla Suzuki Swift R2, partecipanti al Trofeo Suzuki, giunti secondi, dopo una gara di vertice, sempre in lotta per la vittoria.


2017-06-28 - 101