Andrea Verona consolida il primato nel Mondiale Enduro Youth

Andrea Verona consolida il primato nel Mondiale Enduro Youth


Sessantacinque. Tanti sono i punti di vantaggio di Andrea Verona, leader del Mondiale Enduro Youth, sul secondo in classifica, il francese Leo Le Quere. Il giovane pilota del Team Italia Enduro FMI nel weekend ha conquistato una doppietta anche nel GP di Grecia, a Grevena, dopo quelle realizzate a Spoleto nel GP d’Italia e a Paradfurdo, in Ungheria. Sabato il veneto, dopo la quinta delle nove Prove Speciali si è definitivamente piazzato al vertice, vincendo poi la giornata con 45’’ di vantaggio su Le Quere. Stesso risultato domenica quando, nonostante qualche difficoltà nella Estrema, si è nuovamente imposto, seguito a 28’’ di ritardo dal transalpino.
In Grecia si sono visti miglioramenti importanti anche da parte di Mirko Spandre ed Emanuele Facchetti nella classe EJ. Entrambi hanno dovuto correre risentendo dei postumi delle cadute in Ungheria, ma hanno stretto i denti e portato a termine la gara nella top 10. Spandre ha terminato in 9° piazza entrambe le giornate nonostante gli ematomi ancora presenti sulle gambe. Facchetti, sia sabato che domenica ha concluso la gara in 10° posizione pur gareggiando con una fasciatura rigida alla caviglia sinistra dopo la forte distorsione subita a Paradfurdo.
Andrea Balboni, Tecnico FMI: “Andrea Verona ci ha abituato molto bene. Riesce a spingere senza grosse difficoltà e a gestire tutte le situazioni. Bisogna notare che non solo è leader della Youth ma, visti i suoi crono, figurerebbe ottimamente anche nella Junior con piazzamenti in linea con la top 5. In Grecia si sono visti passi avanti anche per Spandre e Facchetti. Mirko ha finalmente trovato il feeling con la moto; peccato sia scivolato spesso perché la velocità era ottima. Facchetti ha faticato molto per il dolore, tanto da avere difficoltà nello studiare a piedi le Speciali durante i giorni precedenti la gara”.


2017-07-04 - 1976

Andrea Verona Mondiale Enduro Youth