Trofeo A112 Abarth Yokohama: tris di Battistel al RAAB

Trofeo A112 Abarth Yokohama: tris di Battistel al RAAB

In coppia con Denis Rech, il trevigiano vince la terza gara stagionale e mette le mani sul titolo; Cochis e Manganone sono secondi dopo un’accesa sfida che ha coinvolto anche i locali Biagi e Antonelli, terzi alla fine


Tre vittorie e due secondi posti: questo il cammino di Luigi Battistel e Denis Rech che, vincendo anche a Castiglione dei Pepoli, mettono una pesante ipoteca sul Trofeo 2017: è infatti solo la matematica a tenere ancora accesa una flebile speranza per Raffaele Scalabrin ed Enrico Fantinato attualmente secondi in classifica, ma con un notevole distacco. Il rally bolognese, novità del calendario 2017, ha visto al via quindici dei sedici equipaggi iscritti; non hanno infatti verificato Franco e Arnaldo Panato e tra le nuove presenze vi erano gli equipaggi locali formati da Massimiliano Biagi con Alberto Antonelli e Amerigo Salomoni con Michele Pontini. Partono subito forte Maurizio Cochis e Milva Manganone dando inizio alla bagarre tra loro, Battistel e Rech e i già citati Biagi e Antonelli che sono i più veloci sulla seconda prova mentre la terza la vincono gli attuali capoclassifica. Si va al riordino notturno con Biagi che precede Battistel di 1”5 e Cochis di 6”6; un po' più attardati sono Scalabrin e Fantinato col pilota che fatica più del dovuto a guidare di notte. Si riparte il sabato mattina e ricomincia la battaglia coi primi quattro sempre ristretti in pochi secondi e con diversi avvicendamenti al comando: al riordino dopo la sesta prova, Cochis conduce per soli cinque decimi su Battistel, mentre Biagi scivola a quasi mezzo minuto a causa di problemi agli ammortizzatori. Battistel cambia passo e si porta in testa e prima dell'ultima speciale conduce con 4”4 su Cochis che non si da per vinto sapendo che sulla decisiva “Traserra” si giocheranno la gara: il duo trevigiano è imprendibile e va a vincere la terza gara stagionale staccando di18”8 Cochis e Manganone che chiudono secondi; il podio viene completato da Biagi e Antonelli. Scalabrin e Fantinato chiudono quarti assoluti e ora solo la matematica li tiene ancora in gioco. In quinta posizione si classificano Francesco Mearini con Massimo Acciai che precedono un soddisfatto Giuseppe Cazziolato in

coppia con Giorgio Volpato; settima piazza per Andrea Quercioli e Giorgio Severino che vedono finalmente il traguardo e in ottava chiudono Roberto Pellegrini e Serena Barsanti. In nona posizione, anch'essi al primo arrivo stagionale, Ivano Scotti e Roberto Carnio con l'unica Gruppo 1 in gara e chiudono la top ten Francesco Drago e Alessandro Parodi penalizzati dalla rottura del cavo dell'acceleratore. Gara da dimenticare per Ivo Droandi e Raffaele Gallorini che prima di partire rompono anch'essi il cavo dell'acceleratore: riescono a ripartire nella seconda tappa ma ad una prova dal termine sono costretti nuovamente al ritiro. Rally concluso anzitempo anche per Amerigo Salomoni e Michele Pontini, Fabio Vezzola ed Emanuela Zago, Andrea Ballerini e David Mariotti e per Enrico Canetti con Luca Lucini fermi sulla prima prova dopo una toccata col posteriore della vettura.


2017-08-02 - 6694

Trofeo A112 Abarth Yokohama

Battistel RAAB