Luca Hoelbling: pronto per il gran finale

Luca Hoelbling: pronto per il gran finale

Partito all'inizio di stagione con ben altre aspettative, il veronese del Team S.A. Motorsport, fra sfortuna ed errori, non ha perso la fiducia e così ha raccolto i frutti di tanta pazienza e dedizione proprio nell'ultima occasione del Rally San Marino, che gli ha consegnato una importante posizione e tanti punti preziosi per il campionato


Esauriti i "bonus" dei ritiri, almeno questo è l'augurio, Luca Hoelbling si appresta ad affrontare un finale di stagione molto promettente. Il veronese, dopo il doppio ritiro dell'apertura del Liburna Terra e del Rally dell'Adriatico, ha infilato un gran bel risultato in terra sammarinese, dove ha conquistato un importante quinto posto assoluto, nonché secondo posto nel Campionato Italiano Rally Terra. Risultato che lo rilancia in chiave campionato, ma che soprattutto lo ricarica moralmente, restituendogli la giusta fiducia nei propri mezzi, proprio per affrontare il girone di ritorno di questo interessantissimo tricolore terra. Naturalmente il portacolori del Team S.A. Motorsport sa che ormai l'inserimento nella lotta per il titolo è largamente compromessa dal doppio ritiro iniziale, ma senza dubbio ora si aggiunge una voce autorevole al coro dei protagonisti che si giocheranno l'importante titolo italiano. Luca Hoelbling potrà davvero viaggiare tra i primi, consapevole che la davanti c'è un gruppetto di scatenati che dovranno cercare il massimo ma senza rischiare nulla, visto il titolo in palio tra loro; il minimo sbaglio sarà pagato pesantemente ed il veronese in questo scenario potrà rappresentare la scheggia impazzita, lui libero da assilli di classifica, ma con i numeri giusti per competere al vertice della gara. Beh, meglio tardi che mai: due ritiri ma poi la bellissima prestazione di San Marino... Si, esatto. Dopo due gare da dimenticare, finalmente una prestazione che ci ha fatto guadagnare dei punti abbastanza pesanti. Ci volevano proprio, sia per muovere bene la classifica che per il morale. Luca, quando si parte così pesantemente ad handicap, come è capitato a te, quanto pesa l'aspetto psicologico nella partenza di un altro rally, consapevole di dover dare il massimo e non poterti permettere altri stop? Beh, più che l'aspetto di arrivare in fondo per i punti, il vero handicap è stato quello dei due incidenti, che poi alla fine erano tre,

perché anche nella gara prima che non faceva parte del campionato terra, comunque ho fatto un incidente e devo dire che il tutto mi ha condizionato abbastanza più in questa gara, rispetto alle altre. Mi sono trovato più in difficoltà nel cercare di gestire la tensione di arrivare in fondo, senza però fare danni. Appunto un aspetto non facile da gestire. Una vettura ed una squadra impeccabile e tu che molto onestamente non cerchi alibi e accusi il tuo...piede destro. E' anche questo un modo per caricarsi? Mah, questo fa parte del mio carattere, quello di non cercare scuse, perché poi alla fine è un po' mentire a se stessi e quando non te la senti più di tanto non c'è niente da fare; bisogna "violentarsi" pian pianino per cercare di combattere queste paure che vengono, perlomeno a me sono venute, dopo due incidenti abbastanza pesanti. Solo vacanze o anche lavoro? Visto che ora ci hai preso gusto e magari aspetti con impazienza la prossima gara... Beh, aspetto sempre con impazienza la prossima gara, più che altro per passione, però ora mi dedico alle vacanze, anche se poi bisognerà pensare ad organizzare la prossima gara, magari con un test prima, che è sempre molto importante per definire il setup e anche per riprendere un po' confidenza con la guida, visto che corriamo ogni due mesi circa, quindi ci si arrugginisce facilmente; ben venga allora, perché serve per riprende confidenza con il mezzo e poi anche per la tattica, anche se ormai, le prossime gare saranno tutte abbastanza brevi, la tattica è una sola, quella di andare al massimo fin dal primo chilometro. Tu, possiamo dire, che sei il primo degli inseguitori: come vedi il quartetto davanti a te? C'è speranza di sognare un rush finale incredibile in Val d'Orcia. In fondo la davanti potrebbero cadere in tentazione ed esagerare, magari togliendosi punti a vicenda... Beh, per me è veramente difficilissimo. Io credo che se la giocheranno in quattro la davanti, perché sono tutti bravissimi e con

una certa esperienza e la partita la giocheranno tra di loro fino in fondo in Val d'Orcia che penso risulterà decisiva, ma solo per loro quattro. Ovviamente noi ce la metteremo tutta per cercare di inserirci, del resto in classifica siamo abbastanza indietro, con una posizione che non ci favorisce, nonostante abbiamo portato a casa un bel po' di punti. Il fatto che la davanti sono in tanti per noi però è uno svantaggio, perché magari qualcuno si ferma, ma subito qualcun altro ne approfitta. La vedo difficile, quasi impossibile, che si possano fermare in quattro... Realistica consapevolezza che non guasta e poi, come detto in apertura, è forse questo il modo migliore per correre "scarichi" da ogni responsabilità e magari alla fine togliersi qualche bella soddisfazione. Del resto nei pronostici "l'uno fisso" non c'è per nessuno, ma a far saltare il banco ci proveranno in molti...


2017-08-25 - 1550