Sei Giorni di Enduro. Inizio in salita per la Maglia Azzurra

Sei Giorni di Enduro. Inizio in salita per la Maglia Azzurra

Sfortuna nel FIM World Trophy. Avvio positivo per la squadra Junior: seconda, come il Moto Club Italia. Seste le ragazze


La Sei Giorni di Enduro ha preso oggi il via in Francia, a Brive la Gaillarde. Il Day 1 della competizione non è stato fortunato per l'Italia: prima del secondo Controllo Orario Giacomo Redondi ha riscontrato un problema meccanico al freno posteriore risolto solamente al terzo C.O; il pilota è stato quindi costretto ad affrontare una Speciale senza freno posteriore. Per sistemare la moto sono stati impiegati 21', che hanno influito sulla classifica del pilota (penalizzato dello stesso tempo) e della squadra. Gli altri atleti azzurri sono stati molto competitivi in termini di crono. Davide Guarneri ha vinto la seconda Speciale e ottenuto il quinto posto assoluto (2° della E1) con un tempo totale di 38'33'52 mentre Alex Salvini ha chiuso in 13° piazza (4° della E2) e Thomas Oldrati in 20° (5° della E3). A livello di Nazionali, la Francia è in testa davanti a Finlandia e Australia.
I giovani della Maglia Azzurra Junior sono invece in piena lotta per i vertici della classifica. Davide Soreca è stato protagonista di una grande giornata, al termine della quale ha conquistato il primo posto tra i piloti del Junior World Trophy e l'ottavo assoluto (terzo della E1) in 38'49''45. Relativamente alla graduatoria riservata ai giovani, si sono classificati 14° Matteo Cavallo e 17° Andrea Verona. L’Italia ora è seconda, a 28’’85 dalla Svezia, prima, e davanti alla Francia di 3’’63.
La formazione femminile ha concluso il lunedì di gara in sesta posizione. Paola Riverditi è stata la più veloce delle azzurre, con Cristina Marrocco e Anna Sappino poco più attardate. Al primo posto vi è la Spagna. Positivo anche il debutto del Moto Club Italia, secondo a + 1’41’’11 dal Club francese Auvergne Elite. Manuel Monni comanda la C3 davanti a Emanuele Facchetti mentre Lorenzo Macoritto è terzo nella C2.
Cristian Rossi, Commissario Tecnico FMI: “Il commento non può che essere amaro visto quanto accaduto a Redondi. Purtroppo siamo rimasti fuori dai giochi per la vittoria

già dopo poche ore. L’amarezza è ancora maggiore vista la velocità dimostrata dai piloti del Trofeo, in particolare Guarneri. Nonostante la sfortuna, continueremo a dare il massimo. Davvero bravi i giovani, che sono secondi a 28’’ dalla Svezia quando mancano ancora cinque giorni di competizione. Positiva anche la prestazione delle ragazze, che hanno grande grinta e sono a ridosso della top 5, così come quella del Moto Club Italia”.
Domani i piloti sfideranno il cronometro sullo stesso percorso odierno. Il primo pilota partirà nuovamente alle 8.00.


2017-08-30 - 3852

Maglia Azzurra

Guarneri Maglia Azzurra
Guarnieri