Rally del Rubinetto

Rally del Rubinetto

La 24° edizione del Rally del Rubinetto cambierà volto: dopo le pregevoli edizioni passate, il comitato organizzatore composto dalla Pentathlon Motor Team e dalla New Turbomark, ha ottenuto la validità per la Coppa Italia di Zona: Wrc al via, premi in denaro e tanti altri particolari suggestivi aspettano gli appassionati sulle rive dell’Orta. Già annunciato al via Piero Longhi, al rientro nei rally su strada


I prossimi 14 e 15 ottobre, sulle sponde del Lago d’Orta andrà in scena un Rally del Rubinetto rinnovato; la corsa piemontese è stata infatti ammessa alla Coppa Italia Rally 2017 e sebbene il chilometraggio delle recenti edizioni lasciava intuire ad un salto di qualità, ora è ufficiale che la corsa arricchirà ulteriormente lo scenario sportivo del novarese e non solo. Percorso con novità- Il percorso 2017 del Rubinetto mostrerà gradite conferme ma anche una novità: le certezze si chiamano Mottarone, prova mitica ed imprescindibile per gli appassionati novaresi, “Gianni Piola” che nient’altri è che la Sovazza, Prelo e Valduggia. La new entry è la Orlonghetto, una prova di 6,700 km che partirà da Valduggia e terminerà a Breia. In totale Pentathlon Motor Team e New Turbomark spalmeranno il rally in due tappe costituite da ben 11 prove speciali di cui 5 differenti e 93 chilometri cronometrati. Le iscrizioni apriranno il 14 settembre e si chiuderanno il 9 ottobre. Aggiornamenti costanti vengono inseriti sul sito ufficiale della manifestazione che si apre cliccando su www.rallydelrubinetto.com . Coppa Italia Rally 2017- La Coppa Italia è una categoria alla quale hanno avuto accesso le gare più meritevoli delle rispettive zone di appartenenza; con un chilometraggio che si aggira attorno ai 100 km di prove speciali, questa validità dà la possibilità di schierare vetture potenti ed affascinanti come le Wrc, le World Rally Car turbo da 1600cc. o 2000cc., le Kit Car, le RGT (come Porsche 997 o 124 Abarth), e le R5. Nella Prima Zona (Nord Ovest) sono state individuate quattro gare: il Rubinetto –che godrà del coefficiente più alto e cioè 1,5- chiuderà la serie dopo il Rally di Alba, il Lanterna ed il Valli Cuneesi. Nelle gare di Coppa Italia i concorrenti possono utilizzare massimo 10 pneumatici. Un’altra regola non darà la possibilità di vedere al via le vetture storiche al seguito della gara moderna. Grazie ad un accordo tra gli organizzatori

degli appuntamenti inseriti nel calendario di 1° Zona, è nato un progetto denominato “Montepremi Organizzatori” che mette in palio un montepremi, appunto, di 18.000 euro. L’iniziativa ha subito riscosso il gradimento di grandi aziende al punto che Michelin ha scelto di promuovere il proprio marchio grazie ad una collaborazione collaterale indirizzata a chi corre affidandosi al proprio prodotto, aggiungendo in una classifica speciale, un montepremi di ulteriori 12.000 euro ai quali vanno aggiunti oltre 3000 euro riservati esclusivamente alla classe R2 che porta il “saldo” totale ad oltre 35.000 euro. Per partecipare al montepremi organizzatori è necessaria una tassa di iscrizione da versare contestualmente all’atto dell’iscrizione alla singola gara e comunque entro il secondo appuntamento di zona. Il montepremi Michelin è riservato a chi, partecipando alla serie, gareggia esclusivamente con pneumatici del marchio e l' iscrizione anche se obbligatoria, in questo caso è gratuita . Il sito internet di riferimento è www.coppaitaliazona1.it . Altre validità – Oltre alla titolazione di Coppa Italia, il Rubinetto 2017 porta con sé altre importanti validità: detto dell’R2 Rally Cup promosso da Michelin e Sabelt, è da rimarcare la costante presenza del marchio Renault quale promotore dei suoi trofei attraverso il monomarca dedicato alle Twingo R1 e al pubblico “rosa” grazie al Trofeo Lady Renault. Parola agli organizzatori – “Siamo orgogliosi della validità raggiunta – spiega Giuseppe Zagami- perché la vediamo come un premio per il lavoro svolto negli ultimi anni: la nostra fitta collaborazione con il gruppo locale della Pentathlon guidato da Silvano Faggio ha permesso a questa gara di risorgere dopo il buio del recente passato. Arrivare ad avere le Wrc e dei montepremi non fa che riempire di motivi di interesse i concorrenti ed il pubblico che, come speriamo e crediamo, sosterrà piloti e organizzatori con la calda passione che lo contraddistingue. Un

ulteriore motivo di orgoglio è l’annunciata presenza di Piero Longhi: sui suoi profili social il driver di Borgomanero ha comunicato che il suo rientro nei rally su strada avverrà proprio al Rubinetto!”


2017-09-01 - 8511

Rally del Rubinetto

Rally del Rubinetto