4 Heures Endurance GT Tourisme LMP PFV V de V

4 Heures Endurance GT Tourisme LMP PFV V de V

I giri finali della 4 Heures Endurance GT / Touring / LMP / PFV sono stati i più indecenti nei giri finali della gara, che hanno aggiunto alla sfida dei piloti sul circuito Jarama. Questa suspense era valida anche durante le prime gare di Sprint CN e Single Seater, ma anche in qualifiche del European Challenge Endurance Proto


Outsider nelle prove libere e in qualifica, durante il quale la Norma M30 Duqueine Ingegneria e DB Autosport dimostrato sovrano, l'Inter Europol Concorso restituisce la situazione per la sua gara a favore, realizzando raddoppiato come ha fatto durante il secondo incontro a Portimao. Ancora una volta, il Ligier JS P3 n ° 22 di Smiechowski / Still ha vinto la vittoria di Ligier n ° 33 di Scheuschner / Ledermair / Elkmann. Se la vittoria del n ° 22 non subisce alcuna controversia, non appena prende i controlli, l'equipaggio del n ° 33 dovrà cravatchere per andare a questo secondo gradino del podio perché occupava solo 4 ° posto un quarto d'ora dalla fine. In questo momento, infatti, in primo luogo ha sconfitto il n ° 39 Ligier Graff Trouillet / Gauvin / Deguffroy, prima di fare il colpo finale nella Norma n ° 20 DB Autosport Foubert / Wolff / Maulini. Pochi chilometri più tardi, è il turno dei 39 per affrontare il numero 20. La manovra è un successo, e la Graff ospita un quarto podio in cinque gare. N'Race ha quindi completato il Top-5 grazie ad un corso senza errori di Fontaine / Decultot / Perroy che ha resistito al ritorno della Norma M30 Duqueine Engineering. Prima di tutto, Borga / Enqvist numero 8, ma soprattutto Legeret / Panciatici n ° 9, ritardata all'inizio della gara a causa di un gancio che ha portato ad un cambiamento di cappuccio e che ha segnalato il giro migliore in corsa. Infine, segnaliamo la vittoria di Ligier No. 7 Wintec di Denis / Héry / Boulain nella categoria Prestige. GT / Tourisme: Visiom al rendez-vous Souveraine a Dijon prima delle vacanze, la Ferrari 488 GT3 n ° 1 Visiom è sempre per il ritorno. Quale suspense, tuttavia, per il trio Pagny / Perrier / Bouvet che sembrava volare alla vittoria nell'ultima ora, prima di essere punctured che relegato lui al secondo posto! La vittoria è quindi più bella, rafforzata da una nuova leadership nel campionato, a scapito della Ferrari 458 GT3 n ° 44 CMR di Loger / Mouez / Reymond che ancora può

essere soddisfatto per finire nuovamente la seconda tappa del podio, per rimanere in contatto con la classificazione generale provvisoria, con il bonus aggiunto della vittoria a Prestige. Associata a bordo della V V Renault RS01 11 / AB Sport Auto, Van de Vyver duo / Thybaud sale sul terzo gradino di un podio che sembrava destinata per la Lamborghini Huracan GT3 No. 46 di Teneketzian / De Narda prima del suo abbandono. SF17 V8 Charriol No. 96 La soluzione F di Charriol / Ollivier / Pourquie vince finalmente in S1, mentre la Ginetta n ° 30 CMR di Driot / S. e F. Quesada è essenziale in GTV4. 4 Ore di Endurance Proto V de V: pole ai leader L'equipaggio Vilarino / Ferté / Illiano, a bordo della Norma M20 FC n ° 2 TFT, ha finito prima nella classificazione generale provvisoria dall'inizio della gara a Barcellona. Norma n ° 22 DB Autosport di Delafosse / Vaucher / Accary. Le differenze sono estremamente strette e la diversità è un must, in quanto al terzo posto troviamo il Norma No. 14 CD Sport di Bole Besançon / Scheier / Taittinger a 0''126 e alla quarta la Norma n ° 66 Formula RC di Richard / Papin / Pedraza, primo nella classifica Prestige. DB Autosport ha quindi completato il Top-5 con Norma n. 21 in Basra / Monclair / Schatz, davanti al TFT e al n. 8 a Capillaire / Creed / Melnikov. Follow Norma No 31 CD Sport Cochet / Kirchdoerffer / Faure, No. 6 TFT Bazaud / Thirion / Caillon, il n ° 42 Palmyr Team Kubryk / Faggionato / Weil e No. 40 Palmyr Team Mondolot / Zollinger / Segers, tutti impegnati in Prestige. Sprint CN - Race 1: Cannard e 1 ... L'autore della pole position, Nicolas Cannard (HMC Racing) non tremano all'estinzione degli incendi. Dietro di lui, la sua seconda Jean Quelet (AGR Blue Mercury) la segue come sua ombra, ma viene spinta a testa in prima volta da Christophe Girardot. Tornato al 20 ° posto, frustato e terminato al 10esimo posto in una corsa fermata prima della fine a causa dell'uscita di pista di Philippe Bonnel. La vittoria è tornata

a Cannard che, dalla prima curva, aveva appena rinunciato alla sua leadership a Cyril Barbey (HMC Racing). Ma mentre la classifica è stata bloccata nel turno precedente, ha battuto Barbey e Guillaume Veyrat (AGR Blue Mercury), vittima tecnica di ieri, mentre Cédric Gardin (AGR Blue Mercury) e Christophe Peltier (Peltier Racing Team) Nel clan F5 Marc-Antoine Dannielou (Défi Autos Solidaires en Peloton) ha battuto Renaud Malinconi (Total Cloud) e Jonathan Dessens (AGR Red Mercury). Sprint CN - Gara 2: Cannard e 2! Quale azione durante questo secondo confronto, ha giocato nel tardo pomeriggio! A causa di un incidente all'avvio causando la perdita di Dekel Naar (Lamo Racing Car), l'automobile di sicurezza è dispiegata in


2017-09-04 - 5351

4 Heures Endurance GT

Tourisme
LMP
PFV V de V