La pioggia vanifica il potenziale di Niccolò Schirò a Imola

La pioggia vanifica il potenziale di Niccolò Schirò a Imola


Si è concluso un difficile fine settimana per Niccolò Schirò in occasione del quinto appuntamento stagionale del Campionato Italiano Gran Turismo sul circuito di Imola. Sempre alla guida della Ferrari 488 GT3 di casa Easy Race, il lainatese aveva lavorato duramente nel corso delle prove libere insieme al rinnovato compagno Marco Cioci, con cui aveva già disputato il precedente appuntamento del Mugello prima della pausa estiva. Durante le qualifiche, il romano era stato autore del settimo tempo, mentre Niccolò nel secondo turno di prove cronometrate si era portato in seconda posizione, ottenendo così la prima fila per la gara domenicale. Al sabato, complice anche l’handicapp in tempo derivante dal podio del Mugello, Niccolò e Marco hanno chiuso all’ottavo posto, mentre la domenica è arrivata la pioggia a scombinare i piani. Il programma è infatti stato modificato e compattato, con la corsa partita in regime di safety-car. Al restart Niccolò vedeva dunque vanificato il vantaggio della prima fila, perdendo progressivamente posizioni. Al cambio pilota, il muretto ha poi deciso di azzardare il passaggio a gomme slick, scelta che purtroppo si è rivelata troppo avventata.

Niccolò Schiròbr> “Un peccato non aver potuto concretizzare la prima fila ottenuta in qualifica con un giro davvero incredibile, perché in tutto il fine settimana non eravamo mai riusciti a mettere

insieme tutto il nostro potenziale. La pioggia ci ha sicuramente creato qualche problema, e penso che anche di set-up non eravamo al massimo. Abbiamo poi deciso di montare le gomme slick, una scelta azzardata che comunque aveva senso fare visto il ritardo che avevamo accumulato nelle fasi centrali. Il problema più grande tuttavia è legato al propulsore, non riusciamo a sfruttare al meglio il potenziale del motore e non capendone il motivo. I tecnici e l’intero staff di Easy Race sta dando il massimo, speriamo di poter trovare una soluzione per gli ultimi appuntamenti di Vallelunga e Mugello”.


2017-09-12