Irontech Motorsport, al Rally Città di Bassano

 Irontech Motorsport, al Rally Città di Bassano

Il pilota bolognese, veneto di radici, sarà al via del “Mundialito Triveneto”, alla guida di una Peugeot 207 Super 2000 di Pascoli


La neonata famiglia Irontech Motorsport abbraccia una “new entry” che, da questo fine settimana, vestirà i propri colori in occasione della trentaquattresima edizione del Rally Città di Bassano.
Si tratta di Davide Dimetto, pilota bolognese ma con salde radici venete, che si presenterà ai nastri di partenza di uno degli eventi più blasonati, in Italia ed oltre confine, alla guida di una Peugeot 207 Super 2000, curata dal team Pascoli.
Non si tratta di un esordio per Dimetto: nella passata stagione il neo portacolori di Irontech Motorsport partecipò al Bassano alla guida di una Mini Cooper S, cogliendo la prima piazza in classe R1T.
Una prima a metà, invece, per quanto riguarda la trazione integrale transalpina: nel 2016 il driver bolognese chiuse ai piedi della top ten, in classe S2000, in occasione del Prealpi Master Show, su fondo sterrato.
Sull'onda di un'annata positiva, ricordiamo il secondo in classe S1600 ottenuto al Dolomiti Rally Day su Renault Clio Super 1600, Dimetto ritroverà al proprio fianco Simone Fraccaro, con l'obiettivo di prendere confidenza con la 207 in un contesto altamente tecnico e selettivo.
“Siamo molto felici di iniziare questo nuovo percorso con Irontech Motorsport” – racconta Dimetto – “ed il nostro obiettivo è quello di raggiungere il traguardo di questo Bassano, che si presenta molto impegnativo. Dopo aver chiuso il Dolomiti Rally Day con un ottimo secondo di classe ci prepariamo a salire sulla più potente 207, già usata lo scorso anno al Prealpi Master Show. È la prima volta che usiamo la 207 su asfalto e, di conseguenza, non possiamo prefiggerci ambizioni di podio. Possiamo solo cercare di imparare il prima possibile e di prendere confidenza. Se poi i tempi ci saranno ben venga ma non partiamo con questo intento.”
Saranno oltre quattrocento i chilometri previsti per l'edizione 2017 del “Mundialito Triveneto”, con poco più di un centinaio suddivisi su nove prove speciali: alle

classiche “Valstagna” (12,45 km) e “Rubbio” (7,30 km) si aggiungeranno “San Giovanni” (6,23 km) e “Campo Croce” (16,06 km), quest'ultima da ripetere per tre passaggi mentre le altre vedranno i concorrenti impegnati per due tornate.
“La gara è indubbiamente una delle più belle in assoluto in Italia” – aggiunge Dimetto – “e, seppur sia bolognese di adozione, la posso considerare come una gara di casa. È la seconda uscita che faccio con Simone e, visto il banco di prova impegnativo, dovremo maturare un buon feeling sin dai primi chilometri. Correre per noi, come per tanti altri che rubano il tempo alla famiglia e al lavoro, è un divertimento, prima di tutto. Per questo ringrazio di cuore la mia famiglia, che mi supporta e sopporta, e le aziende per cui lavoro: Irontech e Proxera.”


2017-09-28 - 12207