Uno stoico De Angelis sfiora la zona punti in Malesia

Uno stoico De Angelis sfiora la zona punti in Malesia


Con il GP della Malesia termina il trittico extra europeo per Tasca Racing. Il Team si presenta a Sepang con Alex De Angelis chiamato in extremis a sostituire l'infortunato Xavier Siméon. Il rider sammarinese chiude in 18esima posizione ed è protagonista di una gara sofferta e portata a termine grazie alla grande determinazione del numero 15 che, partito dall'ultima fila, recupera posizioni fino a pregustare la zona punti. Un dolore alla schiena però lo frena, lo blocca e lo porta a pensare al ritiro in gara. Ma De Angelis non molla e chiude il Gran Premio, con il solo rammarico di non aver potuto combattere nelle migliori condizioni fisiche.
Rider - Alex De Angelis "La partenza è stata ottima, ho affrontato la prima curva rimanendo sull'interno e sono riuscito a recuperare molte posizioni. Stava andando bene, ma ad un certo punto ho sentito un dolore fortissimo alla schiena e giro dopo giro, curva dopo curva, la situazione peggiorava. Ho pensato addirittura di fermarmi, ma ho stretto i denti per finire la gara e ci sono riuscito. Peccato davvero, se fossi stato in grado di girare come nei giorni scorsi avrei potuto lottare per la zona punti."
Team Manager - Enrico Tasca "La prova di Alex è da autentico campione, riuscire a chiudere la gara in quelle condizioni non è da tutti. Senza il problema alla schiena sono certo che sarebbe riuscito a portare a casa qualche punto, ma ci ha provato fino alla fine dando dimostrazione della sua forza, come se ancora ce ne fosse bisogno. Avrebbe meritato molto di più, ma anche se torniamo col bottino vuoto è doveroso fare ad Alex i migliori ringraziamenti."


2017-10-30 - 12067

De Angelis Malesia