Shakedown positivo per Bottarelli ed Oldrati in Svezia

Shakedown positivo per Bottarelli ed Oldrati in Svezia

I due portacolori di ACI Team Italia Luca Bottarelli ed Enrico Oldrati al via in Svezia nel Mondiale Junior sulla Ford Fiesta R2s Eco Boost gommata Pirelli


E’ partito questa mattina in Svezia, con lo shakedown disputato a Skalla (6,86 km), il Mondiale Junior 2018, riservato come d’abitudine ai piloti under 28. Tra i 14 piloti iscritti, tutti al via sulle nuove Ford Fiesta R2s Eco Boost della MSport gommate dalla Pirelli, figurano due giovani italiani portacolori di ACI Team Italia: il 20enne bresciano Luca Bottarelli ed il 22enne bergamasco Enrico Oldrati. Bottarelli, navigato da Manuel Fenoli, punta a mettersi in evidenza nello Junior dopo aver chiuso lo scorso anno al terzo posto sia il CIR Junior che il Trofeo Peugeot al volante di una Peugeot 208 R2B. Oldrati ha invece l’obbiettivo di fare esperienza e viene navigato dall’esperto Danilo Fappani. Entrambi questa mattina hanno testato nello shakedown sulle nevi svedesi la Fiesta R2, con Bottarelli che ha fatto segnare il 46° tempo assoluto con 5’11”6 ed Oldrati che ha invece staccato il 50° tempo con 5’19”4.
LA GARA. L’edizione 2018 del “Rally Sweden” è composta da 19 prove speciali e complessivi 314,25 km cronometrati. Si inizia oggi in serata alle ore 20.08 con la classica super speciale d’apertura all’ippodromo di Karlstad (1,90 km) dopo la quale i piloti rientreranno a Torsby, dove anche quest’anno viene ospitato il parco assistenza. Domani la prima tappa prevede 7 speciali per un totale di 140,10 km cronometrati. Si inizia con il classico sconfinamento in Norvegia e la disputa di tre speciali ripetute due volte a Hol-Finnskog (21,26 km), Svullrja (24,88 km) e Rojden (19,13 km), per terminare poi la giornata con il crono di Torsby (9,56 km). Sabato si disputeranno invece 8 crono per un totale di 120,31 km cronometrati, mentre domenica la tappa finale prevede un totale di 51,94 km e sole tre speciali con la power stage di Torsby che verrà trasmessa in diretta da FOX Sports alle ore 12.
HANNO DETTO
Luca Bottarelli: “Una bellissima esperienza. Finalmente abbiamo provato la Fiesta R2 nello shakedown, siamo contenti, non è facile

ma il grip c’è e la vettura tiene bene. Ci siamo man mano migliorati, ma abbiamo ancora molto margine di crescita. Nelle ricognizioni abbiamo potuto constatare quanto la gara sarà difficile e dura, soprattutto bisogna interpretare bene i dossi, e prendere delle note molto dettagliate”.
Manuel Fenoli: “Abbiamo lavorato molto sulle note, le prove sono molto belle, c’è davvero tanta neve. L’obbiettivo è di andare con il passo giusto e fare esperienza”.
Enrico Oldrati: “E’ andata meglio del previsto, nello shakedown abbiamo man mano migliorato l’assetto e alla fine optato per il bang a 2 e per un set up più morbido davanti. Un po’ come ci aveva spiegato Petter Solberg lunedì quando lo abbiamo incontrato. Adesso prepariamoci per la gara, ho davvero tanta voglia di correre”.
Danilo Fappani: “Abbiamo preparato con accuratezza le note e verificato già nello shakedown che sono ben calibrate. Enrico ha molta voglia di imparare, ora vedremo di fare del nostro meglio in gara”.
Terenzio Testoni (Pirelli): “Vedo un approccio positivo da parte dei ragazzi, che si sono adattati subito e velocemente alle difficili condizioni di questa gara, che per loro è del tutto nuova. Durante la corsa sarà fondamentale per loro fare la scelta giusta a seconda dello stato delle prove tra le gomme con il chiodo da 7 mm e quelle con il chiodo da 8mm”.
Lorenzo Granai (Scuola Federale ACI): "È una gara molto difficile in cui i nostri ragazzi Bottarelli e Oldrati si confronteranno con avversari di alto livello internazionale. L’obbiettivo è in primis quello di fare km, fare esperienza ed iniziare positivamente il campionato. Per Oldrati poi sarà questo in pratica un vero e proprio esordio, tra l’altro in una delle gare più difficili del mondiale”.
COSI’ IL CAMPIONATO. Le prove in calendario nel Mondiale Junior 2018 sono cinque vale a dire Svezia, Tour de Corse, Portogallo, Finlandia e Turchia, con quest’ultima prova caratterizzata dal

fatto che verrà attribuito ai piloti un punteggio doppio.


2018-02-17 - 4105