Andrea Larini, con Pit Lane Competizioni sulla Cupra campione in carica di TCR Italy

Andrea Larini, con Pit Lane Competizioni sulla Cupra campione in carica di TCR Italy

Il pilota toscano debutta nella categoria salendo al volante della vettura con la quale Nicola Baldan lo scorso anno ha conquistato l'alloro tricolore. Salgono a cinque le vetture della squadra guidata da Roberto Remelli


Lo sguardo in foto la dice lunga su quale possa essere la sua determinazione per la nuova stagione di gare di TCR Italy che prenderà il via da venerdì nell’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. Ed in effetti Andrea Larini, nella storia delle corse Turismo, ha già scritto pagine straordinariamente spettacolari e combattute, sempre apprezzate dal pubblico di appassionanti che ora potranno finalmente rivederlo all’opera. Dopo le ultime tre stagioni lontane dalle piste (l’ultima è datata 2014 nella Nascar Whelen Euro Series - Elite 1), il pilota toscano è pronto a rituffarsi nella bagarre salendo al volante della Cupra TCR di Pit Lane Competizioni che lo scorso anno, in versione Leon, ha conquistato l’alloro tricolore con Nicola Baldan. “È nato tutto per caso, grazie alla telefonata di un amico – ha dichiarato Larini attraverso la nota ufficiale della squadra - è bastata mezza giornata di prove per convincermi a tornare a fare la cosa che amo di più: correre! Ho scelto la Pit Lane Competizioni e la Cupra TCR perché non voglio scuse, voglio avere la possibilità di esprimermi al meglio e provare a stare con i primi. Non sarà facile, sono anni che non corro e addirittura otto che non guido una trazione anteriore da corsa. Sono curioso di scoprire dove sarò, il livello del campionato è molto alto e io voglio divertirmi. Ma mi diverto solo se sto davanti. I primi test sono andati bene, sono fiducioso e so di essere nella squadra giusta. Vediamo a Imola che succede. Andrea Larini si aggiunge al già nutrito gruppo di piloti che la Pit Lane Competizioni ai appresta a schierare nel TCR Italy. Il toscano affiancherà Nicola Baldan (Hyundai), Enrico Bettera (Audi), Giovanni Altoè (Audi DSG) ed Ermanno Dionisio (Audi DSG).


2018-04-26 - 2007