Rally Targa Florio, un'esperienza importante per Kevin Gilardon

Rally Targa Florio, un

Undicesimo assoluto, Kevin Gilardoni ha portato a termine una delle gare più difficili e travagliate degli ultimi anni caratterizzata da un meteo pazzo che ha scombussolato le carte di una gara già di per sé difficile. La corsa è stata comunque molto utile per accrescere l'esperienza su fondi scivolosi e per incamerare altri punti per il CIRA, il Campionato Italiano Rally Asfalto


In un’annata di transizione, anche le gare più dure e difficili hanno il loro riscontro positivo: è’ proprio con questo spirito che il pilota della scuderia Movisport, Kevin Gilardoni analizza la 102° Targa Florio disputatasi nel fine settimana appena concluso.
Undicesimo assoluto, insieme a Corrado Bonato e sulla Ford Fiesta dell’Erreffe Rally Team-Bardahl, il driver della scuderia Movisport sapeva che avrebbe trovato strade scivolose ma mai avrebbe pensato che la forte inclemenza del meteo avrebbe ulteriormente complicato la situazione. “Credo sia stata la gara più difficile da quando corro” ha affermato con pochi dubbi Gilardoni. “Da ex pistaiolo non sono proprio abituato a situazioni al limite dell’estremo come quelle trovate a Cefalù e dintorni. E’ stato difficile adattarsi alle aderenze incostanti di questi asfalti che già sono resi viscidi dalla salsedine ma che con la pioggia del weekend sono andate davvero peggiorando; scegliere le gomme era un vero terno al lotto.” L’undicesima posizione ha fruttato tre punti per il Campionato Italiano Rally Asfalto a Gilardoni e Bonato che, alla luce dei precedenti risultati, salgono così a quota sette nella classifica generale.
“KG” guarda dunque al bicchiere mezzo pieno: “Queste condizioni sono servite per incrementare il nostro bagaglio esperienziale: sappiamo che in condizioni di asfalto asciutto abbiamo delle buone basi mentre con le altre variabili paghiamo lo scotto del noviziato in questa categoria, la R5, che è anche ricca di pretendenti. Sarebbe utile fare dei test per poter utilizzare altre volte la vettura con queste condizioni atmosferiche perché è la sola via per migliorarci ed imparare.”
Il risultato è dunque secondario in un rally che ha segnato ben tredici ritiri. Il prossimo appuntamento per il Campionato Italiano Rally sarà sull’isola d’Elba i prossimi 24, 25 e 26 maggio: Kevin Gilardoni, Corrado Bonato e la Fiesta R5 sono già pronti per una nuova sfida!


2018-05-08 - 5675

Rally Targa Florio Gilardon