Al Mugello prosegue la crescita del team MTR

Al Mugello prosegue la crescita del team MTR


Temperature miti e pista asciutta hanno fatto da cornice ad una Moto3 ricca di qualità e talento in occasione del secondo appuntamento stagionale dell'ELF Campionato Italiano Velocità che ha visto andare in scena questo weekend presso il Mugello Circuit il suo terzo e quarto round. Nonostante un avvio di stagione in leggera salita e un giovedì di prove condizionato dal maltempo che non aveva permesso alla squadra di lavorare al meglio, il team MTR MOTO.GP TEAM ha invece sfruttato al massimo la seconda sessione di qualifica, provando ancora una volta nuove soluzioni alla ricerca dell'assetto ottimale, con entrambi i propri portacolori apparsi finalmente a proprio agio in sella alle due GEO Moto3. Riuscendo ad abbassare notevolmente i propri riferimenti, Thomas Rossi andava così a chiudere in decima posizione (2’02.248) una seconda sessione di prove cronometrate sicuramente proficua, seguito dal compagno Manuel Mazzullo (P11, 2’02.461). Scattati tutti e due dalla quarta fila, in occasione della prima manche del sabato, i due portacolori della squadra gestita dall’ex pilota Michele Conti tagliavano il traguardo, rispettivamente, in sedicesima e quindicesima piazza, rallentati soltanto dalla serrata bagarre per la top ten e dal continuo scambiarsi di posizioni che consentiva al gruppetto di testa di prendere un leggero vantaggio. Ancora un buon piazzamento in Gara2 con il riminese che, nonostante qualche posizione persa in partenza, mostrava un passo interessante ed un buon ritmo soprattutto da metà gara in poi, fino a chiudere in dodicesima posizione, con 4 punti conquistati. Buoni i tempi messi a referto anche da Manuel Mazzullo, 15° con un best crono in 2’01.080. La classifica generale vede adesso Thomas Rossi in quattordicesima posizione (11pt) e Manuel Mazzullo in sedicesima (4 pt), con il prossimo appuntamento in calendario fissato per l'ultimo weekend di giugno, quando il l'ELF CIV tornerà in azione presso l'Autodromo "Enzo e Dino Ferrari" di

Imola.

Michele Conti (Team Manager): “In occasione della seconda sessione di qualifica abbiamo trovato delle buone condizioni della pista buone e siamo partiti da subito con le gomme da asciutto. Abbiamo provato altre soluzioni a livello di ciclistica e i piloti sembravano soddisfatti. In gara sono partiti abbastanza bene ma questa categoria è veramente agguerrita. Si sono trovati in un gruppetto di sei piloti che si sono forse rallentati troppo tra di loro e gli hanno fatto perdere la testa della corsa. Stiamo cercando di fare un ulteriore step per poterci avvicinare al gruppo buono ma ancora dobbiamo lavorare molto. Tutto sommato penso che possiamo considerare positivo il weekend per quell’ulteriore crescita che abbiamo fatto. Forse il risultato non ci appaga in pieno ma entrambi i piloti hanno migliorato il loro best crono. Le condizioni climatiche di inizio weekend ci hanno fatto perdere un po’ di tempo sul lavoro da fare al box e probabilmente non siamo stati troppo incisivi fin da subito. Dobbiamo assolutamente iniziare a spingere un po’ prima per riuscire a mettere a punto le moto per il potenziale dei piloti già dall’inizio. Adesso dobbiamo continuare a lavorare in questa direzione in vista della prossima gara, Imola, che rappresenta un test fondamentale perché è una pista che piace sia a Thomas che a Manuel”.

Thomas Rossi 27: “Sono abbastanza contento di come sono andate le gare che sono state due gare molto diverse fra loro. In Gara1, sabato, ho faticato molto a fare tutti i giri per bene e trovare il ritmo giusto perché ancora avevamo dei problemi alla moto che non eravamo riusciti a risolvere e quindi ero un po’ al limite. Invece domenica in Gara2 la moto andava molto bene e io avevo un bel ritmo, di gran lunga migliore a quello del gruppetto in cui ero ma purtroppo la partenza mi ha penalizzato e non ho potuto fare meglio nonostante i numerosi sorpassi. Comunque sono contento perché alla fine abbiamo trovato un buon compromesso con

la moto e a Imola abbiamo il potenziale per fare bene”.

Manuel Mazzullo #96: "Non sono particolarmente soddisfatto di questo weekend; mi sarei aspettato molto di più su un circuito su cui ho sempre fatto bene. Sono contento soltanto del miglior crono in 2'01 fatto registrare nella seconda manche di domenica, che rappresenta sicuramente un buon tempo. Ma sono sicuro di poter fare molto meglio di così. Senza dubbio questo fine settimana ho capito che il mio problema principale non è rappresentato dalla moto o dalla preparazione atletica; è tutta questione di testa. Lavorerò soprattutto per cercare di migliorare mentalmente in vista del prossimo round di Imola: la pista mi piace molto e lì voglio per forza ottenere un buon risultato".


2018-05-08 - 12010

Mugello team MTR