Targa Florio Rusce Farnocchia Xrace

Targa Florio Rusce Farnocchia Xrace

Dopo la prestazione sfortunata di Sanremo, la coppia ha trovato di nuovo la via dei risultati di vertice, andando anche ad aggiudicarsi il miglior tempo su due prove speciali. Hanno finito ottavi, perdendo due posizioni nel finale per un’uscita di strada


Il cammino nel tricolore rally di XRACE SPORT, lo scorso fine settimana, ha ritrovato la sua giusta dimensione alla 102^ Targa Florio, terza tappa stagionale del Campionato Italiano Rally, grazie alla solare prestazione del reggiano Antonio Rusce, in coppia con Sauro Farnocchia, con la Ford Fiesta R5 Evo 2 di GB Motors Racing. Con la grande voglia di rivalsa dopo la battuta d’arresto subìta a Sanremo lo scorso mese, Rusce e Farnocchia confidavano negli asfalti delle Madonie per riprendere ritmo e soprattutto punti pesanti in ottica del Campionato e con l’ottava posizione assoluta, quarta tra quelli del tricolore “Asfalto” si può certamente dire che la missione è stata portata a termine nel modo migliore. Soddisfazione, certamente, ma anche mista ad un forte rammarico per le due posizioni perse nel finale di gara quando una crisi di gomme li ha fatti scivolare fuori strada facendogli perdere circa venti secondi. Resta comunque la firma su una prestazione di alto livello, suggellata dall’aver siglato il miglior riscontro cronometrico in due prove speciali, le PS 10 e 14, quando i duelli per la top ten assoluta erano decisamente accesi. Rusce e Farnocchia tornano dunque via dalla Targa Florio, una gara difficile e resa ancor più tale dalle incerte condizioni meteorologiche con la certezza di essere tornati di nuovo nella mischia e soprattutto di aver proseguito la forte crescita del driver reggiano. La loro situazione di classifica evidenzia il consolidato ottavo posto provvisorio nell’assoluta generale e la confortante quarta in quella del tricolore “Asfalto”, due ottimi incentivi per pensare già a dare continuità alla prossima gara dell’Isola d’Elba, dal 24 al 26 maggio. Al via in Sicilia c’era anche il campano Nicola Fiorillo, in coppia con Antonino Marino, su una Renault Clio RS Gruppo N, in luogo della Peugeot 208 R2 usata per le prime due gare tricolori. L’obiettivo era quello di riprendere al meglio il cammino tricolore, un contesto in cui è al

debutto, tentativo non riuscito a causa del ritiro dopo sole due prove speciali. Il vessillo della “X rossa” lo scorso fine settimana ha sventolato anche in Emilia, al 39° Rally Appennino Reggiano, valido per la Coppa Italia zona 2 e per il Campionato Regionale Aci Sport. Franco Rossi – Flavio Zanella, con una Hyundai i20 R5 hanno terminato in 11^ posizione assoluta e Giovanelli – Viappiani, con la Peugeot 208 R2 hanno firmato la quarta posizione di classe.


2018-05-08 - 7520

Targa Florio Rusce

Farnocchia Xrace