Slalom dei Colli Euganei Alice Paccagnella

Slalom dei Colli Euganei Alice Paccagnella

La pilota di Saccolongo, in gara per Rally Team, si prepara ad affrontare, questo weekend, l'atteso Slalom dei Colli Euganei, Città di Este, al comando tra le dame


Lo ha atteso con tanta ansia e, finalmente, i giorni di distanza dalla sesta edizione dello Slalom dei Colli Euganei, Città di Este, iniziano a contarsi sulle dita di una mano per Alice Paccagnella. La pilota di Saccolongo, dopo aver girovagato per mezza Italia nei primi tre atti del Trofeo Italiano Femminile 2018, potrà sentirsi a casa propria, sfruttando la carica dei tanti sostenitori, pronti ad incitarla nell'intento di consolidare la propria leadership nella serie dedicata alle dame. La portacolori della scuderia Rally Team si avvicina all'evento organizzato da Hornet Corse con qualche piccolo bastone tra le ruote, sia dal punto di vista fisico che da quello tecnico. Una forte sindrome influenzale sta colpendo, in questi giorni, la “lady driver” patavina e la speranza è quella di presentarsi ai nastri di partenza, Sabato prossimo, in piena forma. Se il fattore salute è certamente arginabile il vero colpo gobbo della sorte arriva dal lato più importante, quello riguardante il cuore pulsante dell'Opel Corsa GSI 8 valvole, seguita da Race Group: il programma di Paccagnella prevedeva appunto, per l'evento tra le mura amiche, l'arrivo del nuovo motore che le avrebbe permesso di ridurre, in parte, il gap di cavalleria che la separa dalle dirette rivali in campionato. Purtroppo questo non sarà possibile e, di conseguenza, la pilota del sodalizio vicentino dovrà compensare

questa mancanza facendo leva unicamente sulle proprie abilità di guida, quelle stesse che le han consentito di presentarsi ad Este da leader provvisoria nel campionato. “Finalmente lo posso dire, posso dire che abbiamo già corso in questo evento” – racconta Paccagnella – “dopo esserci sobbarcati trasferte molto impegnative. A parte gli scherzi è un'emozione unica ed indescrivibile correre in casa propria. Il mio legame con lo Slalom dei Colli Euganei è molto forte, tanto quanto quello che mi unisce all'organizzazione. Grazie alla Hornet Corse, di Sandro Broggio, ho iniziato la mia avventura da pilota, proprio su questa salita. È un onore poterci correre e farlo dalla testa della classifica di un campionato importante, come il Trofeo Italiano Femminile, è qualcosa di speciale. È la quarta volta, consecutiva, che ci presentiamo al via. Dovremo sfruttare al massimo la conoscenza del percorso, anche per colmare la lacuna del mancato arrivo del motore, sul quale contavo davvero molto.” Saranno i circa tre chilometri di sviluppo, dal pieno centro di Este in direzione Calaone, teatro di una nuova sfida tra i birilli, dalla quale Paccagnella spera di uscire ancora al comando. “Il percorso si articola su una strada molto larga e scorrevole” – sottolinea Paccagnella – “ma bisogna fare molta attenzione perchè le porte sono strette. Commettere un errore qui è molto facile. Data

l'assenza del motore dovremo giocare tutto sulla tecnica. La pressione in casa si farà sicuramente sentire. Come Race Group avremo al via anche Jonni Poli su Renault 5 GT Turbo, sempre nello slalom, e Dilan Del Pin con Alan Poletto nella regolarità. Grazie di cuore a Martino Costola, Rally Team e Veneto Rally Club per essere sempre presenti.”


2018-07-09 - 10803

Slalom dei Colli Euganei Alice Paccagnella

Paccagnella Slalom dei Colli Euganei