Alessandro Re vince il rally del Casentino

Alessandro Re vince il rally del Casentino

Scossa tellurica nell’attico della classifica della serie, con il comasco passato a condurre e con il sino ad ora leader Bracchi precipitato in retrovia per non essere partito in Casentino. Molte le alternanze in classifica, che aprono una fase centrale della stagione decisamente infuocata. Avvicendamento anche tra i copiloti, con il ligure Fulvio Florean che ha rilevato Castelli e con Valentina Catone passata al posto d’onore. Prosegue il successo della trasmissione TV “Rally Dreamer”, con i dati di ascolto in forte crescita. Il Rally del Casentino sarà trasmesso nella puntata del 22 luglio


La sesta e la settima prova stagionale della Rally Piston Cup, i due rallies del Casentino (la terza tappa dell’IRCup e la gara “nazionale”), lo scorso week-end a Bibbiena (Arezzo), hanno registrato un notevole tourbillon nella classifica piloti e copiloti, diversi avvicendamenti importanti, conferme della grande vivacità della serie e della validità della sua formula. La prima notizia “notiziabile” è quella che Alessandro Re, il vincitore assoluto della gara internazionale, è passato al comando della classifica e che il valtellinese Manuel Bracchi, leader sino al “Casentino” è affondato in retrovia. Il colpo di scena si è avuto allo start della gara aretina, dove Bracchi non si è presentato per problemi meccanici, lasciando di fatto via libera a diversi competitor che non si sono fatti sfuggire l’occasione. Alla gara della Scuderia Etruria erano ben 13, gli iscritti alla Piston Rally Cup, più altri 2 nel “nazionale”, più corto come chilometraggio (35 piloti e 24 copiloti iscritti, con il montepremi che sale come da regolamento fino a 3000 Euro, premiando fino al quarto navigatore in classifica), con l’adrenalina andata alle stelle, complice le notevoli performance offerte dagli equipaggi. Se Alessandro Re ha compiuto un notevole balzo in avanti andando al comando, lo stesso si può dire di Marcello Razzini, che da quinto che era si ritrova adesso secondo, grazie

alla grande prestazione offerta in provincia di Arezzo con la quarta piazza assoluta e come lui anche il pisano Michele Rovatti (primo delle due ruote motrici) ha saputo sfruttare al meglio la gara salendo dal settimo al terzo posto. Progressi vibranti in classifica anche per Gianluca Tosi (primo delle vetture R3 in gara), da decimo a quarto adesso, Marco Runfola da dodicesimo a quinto, proprio davanti allo sfortunato Bracchi. Come ha dovuto arretrare quest’ultimo, hanno fatto passi indietro nel ranking anche i varii Felice Re (ritirato per uscita di strada, adesso é nono da sesto che era), l’assente Marco Asnaghi, Marco Belli, Emilio Melloni (addirittura da quarto che era adesso è fuori dalla top ten), mentre è stabile l’altro pisano Mirco Straffi (tredicesimo) ed un bella progressione si è vista da Luca Santoro, che ha scalato otto posizioni, dalla quindicesima alla settima. Uno scossone si è registrato anche in classifica copiloti, con l’assente Pietro Castelli (copilota di Asnaghi, adesso arretrato al sesto posto) che si è visto sopravanzare da Fulvio Florean (copilota di Alessandro Re), con Mara Bariani (copilota di Felice Re) che invece è arretrata sensibilmente dalla terza alla settima piazza provvisoria. Ottima la performance di Valentina Catone (copilota di Rovatti), passata al secondo posto, tallonata da Alessandro Del Barba (copilota di Gianluca Tosi),

con quarta passata Corinne Federighi (che asseconda Marco Runfola). Ottimo “Casentino” anche per Carmen Grandi (al fianco di Luca Santoro), da ottava a quinta. BRACCHI RIMASTO AL COMANDO NEL TROFEO “CORRI CON MICHELIN” Nella sfortuna del Rally del Casentino, Manuel Bracchi ha trovato però un poco di sorriso, quello dato dall’essere ancora al comando del Trofeo “Corri con Michelin”, iniziativa di spessore, che mette a disposizione dei trofeisti un montepremi di ben 10mila Euro, sicuro incentivo dedicato a chi sceglie Rally Piston Cup per liberare la propria passione agonistica. Bracchi, che ha preso i punti previsti per la sola partenza, ha 340,11 punti, su Paolo Comendulli, fermo a 137,65 punti mentre terzo è Fabio Oppici, andato invece a punti in questa occasione, con 114,36 punti. Entrambi non sono iscritti in Casentino, Bracchi ha decisamente preso il volo. Appuntamento adesso per il 4 e 5 agosto, per il 1° Rally di Salsomaggiore, per la nona tappa della Piston Rally Cup.


2018-07-10 - 4977

Alessandro Re

rally del Casentino
Alessandro Re rally del Casentino