Movisport in grande spolvero a Modena: Tonelli-Debbi al posto d’onore nella gara “historic

Movisport in grande spolvero a Modena: Tonelli-Debbi  al posto d’onore nella gara “historic

Prestazione sopra le righe per l’equipaggio della Escort rossa, tanto funambolici quanto anche concreti nel trovare obiettivi importanti. Sfortuna per Tosi-Del Barba, rallentati da una gomma stallonata in avvio di gara. Questo fine settimana Polonia “europea” con Gryazin e “Adriatico” per Trentin, Ricci e Versace.


Movisport e Tonelli-Debbi. E la loro Ford Escort RS “storica”. Un marchio di garanzia per risultati di alto livello. Come quello che l’equipaggio reggiano ha ottenuto lo scorso fine settimana al 39° Rally Città di Modena, lo scoro fine settimana, secondi assoluti nella gara “historic”. Una prestazione tanto spettacolare quanto esaltante perché “l’argento” è arrivato con una progressione finale di alto profilo. Tonelli e Debbi hanno costantemente battagliato per le posizioni di vertice della classifica, per poi andare a vincere le ultime due prove speciali e dalla quarta posizione in cui si trovavano sono passati alla seconda, vincendo anche il secondo raggruppamento. Non ha avuto l’esito auspicato, quello di un nuovo e grande risultato, per Gianluca Tosi. Insieme al fido copilota Alessandro Del Barba, voleva ribadire il proprio status di alto livello, ma la sfortuna ha avuto il sopravvento, togliendogli sin da subito ogni possibilità di entrare nella lotta di vertice, facendolo finire undicesimo assoluto. Sono state le prime battute di gara del sabato, la prima prova speciale, quella che ha vincolato a Tosi l’intera gara: uno pneumatico sotto pressione, una foratura lenta ed il conseguente stallonamento dal cerchione, gli hanno fatto perdere oltre un minuto e tutte le possibilità di mettersi in gioco per un posto al sole nell’assoluta. La delusione si è attenuata con il successo sicuro nella classe R3C. Ibatici-Rinaldi su una Citroën Saxo, Nicoli-Romei sulla Peugeot 208 R2 hanno ottenuto un notevole12° posto assoluto e primo di classe sempre siglando ottimi tempi, Ferrarini-Baroni su Renault Clio RS hanno fatto il 34°assoluto e 5°classe, rallentati da un guasto meccanico nelle prove notturne del sabato e Gazzetti-Bentivogli (Peugeot 208 R2) si sono fermati nelle prime battute di gara per un guasto. A San Martino di Castrozza, penultima prova del tricolore WRC, Zanazio-Barone hanno finto 24esimi assoluti e quinti di classe con la Ford Fiesta R5 ed hanno

terminato la gara trentina anche Andrea Piva-Alessandro Franco sulla Peugeot 208 S2000, direttamente dietro a loro. SI APRE UN FINE SETTIMANA DI GRANDE EFFETTO: POLONIA E ADRIATICO PER QUATTRO Di nuovo un “tocco” internazionale, per Movisport, questo fine settimana, con la partecipazione al 75° Rally di Polonia, settima e penultima prova del Campionato Europeo, su fondo sterrato, dove si attende una nuova ed esaltante prestazione per i russi Gryazin-Fedorov sulla Skoda Fabia R5. Attualmente sono in quinta posizione provvisoria, c’è la possibilità concreta di attaccare il quarto e avvicinare il terzo, innescando così un rush finale da cardiopalma. Riflettori poi puntati sulle vicende tricolori del 25° Rally dell’Adriatico, nelle Marche, provincia di Macerata (Cingoli), con tre portacolori: Trentin-De Marco e la loro Skoda Fabia R5 cercheranno la vittoria nel tricolore “terra”, per salire dall’attuale quarta posizione sino a sopra il podio, i rientranti Ricci-Pfister, su Ford Fiesta R5, andranno pure loro sulla in cerca di punti importanti, per risollevare una situazione di classifica non facile ed anche Versace-Caldart sulla Peugeot 207 S2000 aspirano a tirar sù punti importanti.


2018-09-19 - 6366