Maurizio Morato Rally San Martino di Castrozza

Maurizio Morato Rally San Martino di Castrozza

l pilota di Monselice è alla prima sul Ford Fiesta del team trevigiano, nell'appuntamento valido per il Campionato Italiano Rally e Campionato Italiano Rally Terra


Settembre ad alte temperature, nonostante il calendario, per Xmotors che, archiviato il penultimo atto del Campionato Italiano WRC fa già rotta verso il Rally Adriatico numero venticinque. L'evento marchigiano, che vanta la duplice validità per il Campionato Italiano Rally e per il Campionato Italiano Rally Terra, andrà in scena a Cingoli dal 20 al 22 Settembre. Ad un appuntamento così prestigioso non poteva mancare il sodalizio di Montebelluna che, per l'occasione, affiderà una delle sue Ford Fiesta R5 ad una vecchia conoscenza del rallysmo nazionale: Maurizio Morato. Il pilota di Monselice, in provincia di Padova, storico interprete della Ford Escort Cosworth, nel produzione degli anni novanta, ha dato via ad una seconda giovinezza, a partire dal 2010, affrontando importanti palcoscenici: tra questi ricordiamo le partecipazioni al Rally Costa Smeralda, nel 2014 su Peugeot 207 Super 2000, ed al Rally Italia Sardegna, nel 2015 su Peugeot 208 R5. Ad affiancare il patavino, in questo debutto con la casacca Xmotors, troveremo Luca Silvi.
“Prima volta sulla Ford Fiesta R5 di Xmotors” – racconta Morato – “nonchè prima volta al Rally Adriatico e prima volta con Luca Silvi sul sedile di destra. Un pacchetto completamente nuovo. Mi è sempre piaciuta la terra ma, in linea di massima, mi piace correre in contesti che non conosco. Affrontare sempre le solite gare non ti permette di accrescere la tua esperienza mentre, affrontare gare di questo tipo, ti permette di confrontarti con gente che fa sul serio. Solo lottando con i migliori si può crescere. Ecco perchè ci troviamo al via dell'Adriatico.”

Un'uscita di test quindi in quello che sarà l'incontro tra i protagonisti della massima serie tricolore e gli specialisti dei fondi a scarsa aderenza. Si partirà Venerdì, nel primo pomeriggio, con la super speciale “Città di Cingoli” (2,60 km), alla quale faranno seguito due tornate sulla “Avenale” (5,18 km) e “Saltregna” (5,47 km). Nove i tratti cronometrati

previsti per la seconda tappa, Sabato, con il trittico composto da “Cupramontana” (6,04 km), “Castel Sant'Angelo” (10,60 km) e “Dei Laghi” (11,93 km), a completare un percorso complessivo di oltre trecentotrenta chilometri, dei quali quasi centodieci di prove speciali. Per Morato e per tutto il team Xmotors un banco di prova ideale per prendere le misure, in previsione di un potenziale futuro di spessore.

“Siamo qui per testare tutto il pacchetto” – sottolinea Morato – “perchè l'intento sarebbe quello di costruire un programma importante per il prossimo anno. Non abbiamo mai corso su queste speciali, pertanto sarà tutto nuovo. Fondamentale sarà il lavoro che dovremo svolgere durante le ricognizioni e nel test pre gara. Partiamo sicuramente per fare bene, vediamo come andrà.”


2018-09-20 - 2986

Maurizio Morato

Morato Rally San Martino di Castrozza