Scuderia Ateneo è pronto per Ascoli

Scuderia Ateneo è pronto per Ascoli

Con la scuderia siciliana il bresciano Giulio Regosa (Osella FA30 Omar Magliona (Osella PA21 Evo) e Fulvio Giuliani


La Scuderia Ateneo è pronta con un tridente di talento ad affrontare domani, domenica 22 luglio, ad Ascoli la 51° Coppa Paolino Teodori, ottava prova del CIVM valida anche per il Challenge Europeo e la Coppa FIA. Oggi, intanto, giornata di prove ufficiali per i piloti del team palermitano diretto da Agatino Pedicone, che schiera per la prima volta in stagione uno dei driver più vincenti nelle cronoscalate: Giulio Regosa. Insieme a lui impegnati anche i campioni italiani in carica Omar Magliona e Fulvio Giuliani. L'esperto bresciano Regosa ha sfruttato le due sessioni odierne di prova badando perlopiù a prendere confidenza con una vettura complessa e performante come l'Osella FA30 spinta dai 3000cc del potente motore Zytek, prototipo monoposto iscritto nel gruppo E2/M. Il già campione europeo e italiano di alcuni anni fa, sempre sotto le insegne Ateneo, è anche al rientro nelle cronoscalate dopo diverso tempo e quindi per lui è davvero fondamentale ritrovare il giusto feeling sia con la potente vettura gestita dal Team Faggioli che con il clima competitivo del Tricolore, oltre che con il tracciato ascolano. Alla fine sono state due salite di ricognizione positive per Regosa, ma domani la vera incognita saranno le condizioni meteo, visto che per la gara è prevista possibilità di pioggia. Dopo lo sfortunato ritiro alla Trento-Bondone, il sassarese Magliona è tornato nel CIVM con tanta voglia di rivincita. In preparazione alla gara oggi il campione sardo ha “collaudato” l'Osella PA21 Evo Honda gommata Marangoni e curata dal Team Faggioli con la quale quest'anno ha già conquistato cinque successi tricolori nel gruppo dei prototipi CN. Nelle due salite di prove ufficiali Magliona non ha mai forzato del tutto perché il lavoro si è concentrato in particolare sulla ricerca di un setup efficace. “Per noi domani sarà fondamentale ritrovare punti importanti per il campionato - dichiara Omar -. Oggi siamo saliti con la consueta 'cautela' delle

prove cronometrate per assicurarci che le modifiche apportate in vista della gara funzionassero. Credo che siamo a buon punto e sono soddisfatto del lavoro svolto con la squadra, anche se domani il primo avversario da battere potrebbe essere il meteo. Vedremo.” Nel sempre infuocato gruppo E1, il bolognese Giuliani affronta una tappa di cruciale importanza alla rincorsa al titolo, conquistato nel 2011. Il veloce pilota e preparatore di Vado cercherà di contrastare il consueto squadrone di agguerriti avversari con la fiammante Lancia Delta Evo che cura in proprio attraverso la Fluido Corse.

“Prove 'tranquille' oggi - commenta Fulvio -, durante le quali ci siamo soprattutto confrontati con il fondo del tracciato. Il grip non è male, ma l'asfalto è comunque piuttosto scivoloso. Qui ad Ascoli abbiamo portato qualche piccola modifica, vedremo se riusciremo a sfruttarla. Certo, se pioverà cambierà tutto rispetto al lavoro di oggi. Noi siamo comunque pronti e motivati.”

L'aggiornato tracciato della Coppa Paolino Teodori, leggermente allungato, misura ora 5,031 chilometri e presenta un dislivello tra partenza e arrivo di 380 metri. Il programma dell'ottavo round del Campionato Italiano Velocità Montagna prevede domenica 22 luglio il via di gara-1 alle 9.30, con gara-2 a seguire.


2012-07-21 - 7196

Coppa Paolino Teodori Giulio Regosa Osella FA30 Scuderia Ateneo
Scuderia Ateneo è pronto per Ascoli
Coppa Paolino Teodori Omar Magliona Osella PA21 Evo Scuderia Ateneo
Scuderia Ateneo è pronto per Ascoli
Coppa Paolino Teodori Giulio Regosa Osella FA30 Scuderia Ateneo
Coppa Paolino Teodori  Giulio Regosa Osella FA30 Scuderia Ateneo

Scuderia Ateneo

Coppa Paolino Teodori
Fulvio Giuliani