Michelin R2 Rally Cup: il "Due Valli" fa ricco Andrea Mazzocchi

Michelin R2 Rally Cup: il "Due Valli" fa ricco Andrea Mazzocchi

Il piacentino conquista il premio di 5000 € in palio per il vincitore della kermesse veronese


L’appuntamento veronese del Rally Due Valli dello scorso fine settimana non assegnava punti per la classifica della Michelin R2 Rally Cup, ma è stato un momento esaltante per la coppa indetta dalla Casa di pneumatici francese. Andrea Mazzocchi e Giorgio Bernardi davano l’assalto al ricco montepremi della Kermesse Michelin R2 Rally Cup, 7500 € da dividere fra i partecipanti alla gara scaligera. A raccogliere il bottino maggiore è stato il piacentino Andrea Mazzocchi, affiancato da Silvia Gallotti, che ha chiuso la prima tappa, quella di venerdì 14 e sabato 15 ottobre, al 14° posto assoluto e terzo di Classe R2B, terminando la gara in 12a posizione assoluta, terzo di classe, primo fra i partecipanti alla kermesse, dopo una gara affrontata con attenzione e buona velocità. “Sono molto contento della mia annata nella Michelin R2 Rally Cup” racconta il pilota piacentino “e non solo per i ricchi premi che ha messo in palio. Questa è stata una stagione di grande crescita, che mi ha portato ad affrontare le prove speciali del panorama del Campionato Italiano e a confrontarmi con i migliori giovani piloti della specialità”. Non è stato altrettanto fortunato il fine settimana di Giorgio Bernardi, affiancato dal genovese Andrea Casalini, rientrato nel circus della Michelin R2 Rally Cup, dopo il ritiro del Rally di San Marino nel luglio scorso. Partito immediatamente all’attacco, il pilota saluzzese si è subito messo in luce siglando il miglior tempo di Classe R2B nella corta speciale del venerdì sera, la “Torricelle”, affrontata sotto un biblico diluvio. Bernardi continuava a essere il più veloce della Classe R2B anche nelle prime due prove del sabato mattina, Rostà e Ca del Diaolo, acquisendo un significativo vantaggio sui diretti avversari. Il primo colpo del destino arriva sulla terza speciale di giornata, la Santissima Trinità, quando Bernardi-Casalini incocciavano dentro un sasso finito sulla loro traiettoria (e colpito anche da un altro

concorrente che precedeva l’equipaggio della Peugeot 208 R2B curata dalla Gliese Engineering Motorsport) e percorrevano sei chilometri con la ruota anteriore destra sul cerchio perdendo oltre 1’20” dai migliori di categoria. Nella seconda tornata di prove Bernardi non perdeva l’ottimismo e si lanciava alla rincorsa di Mazzocchi per conquistare il successo nella kermesse Michelin R2 Rally Cup. Nuovamente velocissimo a Rostà e sulla lunga Cà del Diaolo, Bernardi usciva rovinosamente di strada nell’ultima curva della prova conclusiva della giornata, il secondo passaggio sulla Santissima Trinità, e doveva ritirarsi. I danni alla Peugeot 208 R2B non consentivano ai portacolori della Meteco Corse di prendere il via nella seconda giornata di gara. Marco Pollara e il suo navigatore Michele Princiotto sono stati incoronati vincitori della Michelin R2 Rally Cup già al Rally di Roma Capitale del settembre scorso. Come previsto dal regolamento della Coppa il diciannovenne siciliano era escluso dalla kermesse Michelin veronese, ma non ha voluto mancare all’ultimo appuntamento del Campionato Italiano Rally per tentare la conquista del CIR-Junior con la sua Peugeot 208 R2B curata dal Munaretto-Power Car Team. Pollara è partito con la solita determinazione ed ha mantenuto vive le speranze di successo per metà della prima giornata, fino al secondo passaggio sulla Rostà, quando ha forato, perdendo la leadership del Campionato Junior. Senza recriminare, il pilota palermitano si è rimboccato le maniche ed ha colmato il ritardo chiudendo la giornata con lo stesso tempo del suo avversario, venendo però relegato in seconda posizione per la discriminante sulla prima prova della gara, la “Torricelle” di venerdì sera. Pollara e Princiotto hanno poi dimostrato tutta la loro classe nella seconda tappa del Rally Due Valli, vincendo per distacco la Classe R2B e chiudendo così al secondo posto nel Campionato Italiano Rally Junior, un gran risultato per

un futuro campione alla sua prima stagione sulle speciali tricolori. La Michelin R2 Rally Cup elargirà un montepremi di circa 60.000 € fra premi in denaro e buoni sconto per l’acquisto di pneumatici, oltre alla possibilità per il vincitore di disputare una gara con la Škoda Fabia S2000 con i galloni dell’ufficialità e l’assistenza professionale di Škoda Motorsport Italia e i consigli di Umberto Scandola, pilota ufficiale Škoda e Michelin, che anche quest’anno darà l’assalto al titolo tricolore assoluto dopo averlo conquistato nella stagione 2013.


2016-10-21 - 920