Sono 150 gli iscritti al 7° Rally Lana Storico

Sono 150 gli iscritti al 7° Rally Lana Storico

100 tondi tondi gli equipaggi iscritti al rally, comprese le 15 A112 Abarth del Trofeo, ai quali si sommano i 44 della regolarità sport e i 6 della “all stars” Al via tutti i primattori del CIR Autostoriche che riparte da Biella col secondo girone di gara. Quattro prove speciali in diretta streaming grazie all’accordo con rally live.it


Sono stati da poco pubblicati gli elenchi iscritti alla settima edizione del Rally Lana Storico e delle annesse Regolarità Sport e “All Stars”: i numeri raggiunti confermano il gradimento per la manifestazione organizzata da Veglio 4x4 e BMT Eventi, grazie anche alle validità per il CIR Autostoriche, Trofeo A112 Abarth-Yokohama, Michelin Historic Rally Cup e Memory Fornaca; il rally conta cento equipaggi iscritti, con una leggera flessione rispetto al 2016 dovuta anche al fitto calendario, ma con una qualità che fa presupporre un’altra edizione di alto livello grazie alla presenza di un buon numero di pretendenti al successo, oltre degli attuali leader dei quattro Raggruppamenti.

Dopo essersi sfidati un mese fa sulle strade del Rally Campagnolo, a Biella si ritroveranno i primattori della gara vicentina con “Lucky” e Fabrizia Pons che vorranno continuare la serie positiva dopo essersi aggiudicati con la Lancia Delta Integrale tutte le gare del CIRAS 2017 finora disputate, e ritroveranno i toscani Alberto Salvini e Davide Tagliaferri al loro primo “Lana” con l’intenzione di rafforzare la leadership in 2° Raggruppamento con la Porsche 911 RSR. Dopo aver duellato sul filo dei secondi a Vicenza, Marco Bianchini ed Elia Bossalini si ritrovano per la sfida delle Gruppo B: il primo con la Lancia Rally 037 che portò alla vittoria nel 2015 e che stavolta dividerà con Daiana Darderi, il secondo nuovamente sulla Porsche 911 SC/RS con Francesco Granata alle note. A cercare di render loro la vita difficile ci proveranno sicuramente Davide Negri e Roberto Coppa con la Porsche 911 RSR analoga a quella che li vide trionfare nelle edizioni 2012 e 2013, ma sicuramente saranno da tenere d’occhio un trio di equipaggi al via con le Lancia Delta Integrale: mentre per Maurizio Rossi e Riccardo Imerito si tratterà del prosieguo in Campionato con la “4wd” torinese, per Elwis Chentre e Corrado Pinzano, abituali frequentatori delle gare per auto

moderne, sarà una nuova esperienza dalla quale cercheranno, navigati da Andrea Canepa e Marco Zegna di trarre il massimo profitto.

Al via anche i pretendenti al successo in 3° Raggruppamento, il biellese Roberto Rimoldi in coppia con Luigi Cavagnetto ed il bresciano Marco Superti navigato da Battista Brunetti entrambi con le Porsche 911 SC i quali però dovranno fare i conti coi “padroni di casa”, ovvero i veloci Ivan Fioravanti e Vincenzo Torricelli con la Ford Escort RS e coi lariani Enrico Volpato e Samuele Sordelli con una vettura gemella, ma anche col rientrante Bruno Migliara che dopo 4 anni torna al Lana in coppia con Oriella Tobaldo sull’Opel Ascona 400.

Numerosi anche gli equipaggi che cercheranno un cosiddetto posto al sole, coi vari Laboisse – Laboisse su Porsche 911 SC, Bertinotti – Rondi e Forti – Borini e Prina Melllo – Ferraris Potino con le 911 RS o Lanfranchini e Galli con la 924 Turbo. Ma anche le BMW M3 di Stasia e Cappio e di Pedretti e Cirillo, la Toyota Celica 4WD di Bergo e Trombini o le Ford Sierra Cosworth di Gibello – Soffritti, Cristofaro - Pontarollo e D’achille – Ferraris.

Interessante anche la sfida promessa dalle “due litri”, specie in 3° Raggruppamento, con l’Opel Kadett Gt/e dei trentini Nerobutto padre e figlia opposta alla Ford Escort RS dei veneti Pettinato, padre e figlio in questo caso, che saranno insidiati dall’Escort dei toscani Barsanti e Pollini. In 4° Raggruppamento occhi puntati su Boetto e Mantovani con l’Opel Kadett Gsi e nel 2° su Vicario e Frasson su Ford Escort Mk I, ma anche Finati – Codotto e Graglia - Barbero con la Fiat 124 Abarth.

Nel 1° Raggruppamento, quello delle vetture più datate, si rinnova la sfida tra la Porsche 911 S di Dell’Acqua e Paganoni e l’Alpine Renault A110 di Capsoni e Zambiasi con le Lancia Fulvia HF di Giuliani – Sora e Pardi – Azzinari pronti ad approfittarne. Tra le piccole cilindrate salta all’occhio il ritorno alla Fiat 127 per Mario

Cravero con Oddino Ricca sul sedile di destra, mentre in classe 2-1600 si rinnova la sfida tra la Fiat Ritmo di Delle Coste – Regis e l’Alfasud TI di Fantei e Nannetti che si giocano la Coppa di classe nel CIRAS e dovranno vedersela anche con una nutrita presenza di agguerrite Golf Gti. Due gli equipaggi femminili: Soave – Cragnaz su Fiat Ritmo 130TC e Galli – Sgorbati su Lancia Delta Integrale.

Tutta da seguire anche la gara delle quindici A112 Abarth dell’omonimo Trofeo, per il quale il pronostico è una volta di più molto incerto e aperto.

E’ soddisfacente anche il numero degli iscritti della gara di regolarità sport che punta i riflettori in particolare su Giordano Mozzi, già vincitore al Lana, che farà coppia con Erica Bombonato sull’Opel Kadett Gt/e e Marco Maiolo con Maria Teresa Paracchini al via con la Porsche 911 RSR.

E’ di queste ore anche la conferma dell’accordo tra gli organizzatori e la struttura di Rallylive.it gestita dall’emittente ligure Primocanale, che curerà la messa in onda di una diretta streaming durante la quela è prevista la copertura di quattro prove speciali: sabato 24 con le riprese da Bioglio e sulla Baltigati alla storica inversione di Curino; l’indomani dalle prove Campore, nella famosa inversione, e sulla Romanina.


2017-06-21 - 12636

Lana Andrea Zivian Auti4
Sono 150 gli iscritti al 7° Rally Lana Storico
Lancia Fulvia Scuderia Isola Vicentina Rally storico Lana
Sono 150 gli iscritti al 7° Rally Lana Storico

Rally Lana Storico iscritti

Rally Lana Storico classifica
Rally Lana Storico ordine arrivo