Davide Uboldi, è difficile rinunciare al Campionato Italiano Sport Prototipi

Davide Uboldi, è difficile rinunciare al Campionato Italiano Sport Prototipi

Dopo aver concluso in anticipo la stagione 2015, il plurititolato pilota comasco non nasconde la voglia di tornare nonostante l'amarezza per i tanti episodi sfortunati. Entro le prossime settimane saranno valutati tutti i possibili programmi e potrebbero esserci delle sorprese


Nel suo palmares si legge una sequenza di allori tricolori difficile da imitare. Un vero e proprio diploma che lo accredita come autentico fuoriclasse delle sportscar. Ben quattro i Campionati Italiani vinti. Nel 2000 in Formula 3 e nel 2008, 2009 e 2014 nei Prototipi, dove nelle rimanenti sette stagioni, dal 2005 in poi, non è mai sceso da uno dei gradini del podio.
Tranne che nell'edizione 2015 dove il suo nome è solo all'ottavo posto e solo perché la sua stagione nel Campionato Italiano Sport Prototipi si è conclusa con due gare di anticipo. Troppo difficile sopportare quello score di una vittoria e due terzi posti nei primi cinque round, che lasciano ancora tanta amarezza e voglia di aspettare il momento giusto per pensare ad un 2016 che non potrà che essere di riscatto.
"Adesso non sto ancora pensando alla prossima stagione. Non voglio ancora pensarci. Quest'anno sono rimasto molto deluso. Ci sono stati tanti episodi amari. A me piace sempre tantissimo guidare i prototipi. Vedo che si sta lavorando ad una rivitalizzazione del campionato. È importante, bisognerà farlo con cura e non può che farmi piacere. Vedremo. A metà gennaio avrò sicuramente una visione più chiara. Potrei anche valutare una scelta tecnica diversa. D'altra parte sono stato Campione Italiano con la Norma, con la Osella ed ora potrei pensare anche a qualcos'altro".

CAMPIONATO ITALIANO SPORT PROTOTIPI 2016
Il Campionato Italiano Sport Prototipi 2016, la serie tricolore riservata alle affascinanti Sportscar, prenderà il via nel weekend del 10 aprile nell'autodromo di Misano Marco Simoncelli, per poi proseguire lungo una stagione che conterà un totale di sei tappe tutte su doppia gara da 25 minuti + 1 giro. Il format degli eventi consente anche la partecipazione fino a due piloti sulla singola vettura con la quale dividersi equamente l'intero weekend (1 sessione di prove libere, 1 turno di

qualifica, 1 gara ciascuno) e cumulare i rispettivi punteggi acquisiti per l'assegnazione dei titoli. Il primo turno di prove di qualificazione determinerà la posizione in griglia di gara 1 e il miglior tempo ottenuto da ogni pilota nel secondo turno determinerà la posizione in griglia di gara 2. In caso di equipaggio composto da due piloti, uno dovrà qualificare la vettura per gara 1 e l'altro dovrà qualificare la vettura per gara 2.


2016-01-04 - 9815

Uboldi

Prototipi