Rally Lana Storico al via domani

Rally Lana Storico al via domani

Scatta domani mattina il round biellese del CIR Auto Storiche di ACI Sport. La prima tappa inizia alle 9.30 e si concluderà alle 17.26 al centro commerciale Gli Orsi a Biella. Sei le prove speciali, 69,98 i chilometri cronometrati del percorso allestito da Veglio 4x4 - BMT Eventi


Il rally Lana Storico scatta domani mattina, ore 9.30, con la prima ed intensa giornata di gara. I piloti si confronteranno sulle sei prove speciali Bioglio, Baltigati e Noveis.

I quasi settanta chilometri delle frazioni cronometrate, saranno impegnativi e caldi, con gli equipaggi che staranno negli abitacoli per otto ore continue, il termine della giornata di confronti è previsto alle 17.26 al Centro Commerciale Gli Orsi di Biella.

Sono concentrati i piloti, sin dalle Verifiche Sportive e Tecniche che si sono svolte nel centro di Biella con pieno beneficio del pubblico che ha potuto conoscere i concorrenti e vedere le auto che i tecnici della Federazione, stavano visionando.

Le operazioni di verifica si protrarranno sino alle 21.30, quindi si conosceranno i numeri dei piloti che domani si sfideranno in gara.

Dopo il Rally Campagnolo, ultima gara recentemente disputata, le classifiche di campionato indicano inequivocabilmente "Lucky" quale autentico mattatore della serie. Il vicentino conduce, anzi domina la classifica del 4. Raggruppamento e l'assoluta del Trofeo Nazionale Piloti. L'inossidabile fuoriclasse vicentino, ha fagocitato tutte le gare disputate e non serve un fine matematico per affermare che il vantaggio sugli inseguitori consente a lui, ed a Fabrizia Pons di guardar con fiducia il futuro prossimo dai finestrini della Lancia Delta Integrale Gruppo A. E' il toscano Alberto Salvini che con la "tradizionalissima" Porsche 911 RSR Gruppo 4, riesce a superare insidie ed avversari segnalandosi quale ambizioso inseguitore di "Lucky". Affiancato dal senese Davide Tagliaferri, Salvini ribatte colpo su colpo alle affermazioni del veneto, centrando eclatanti piazzamenti al secondo posto assoluto, lasciando però poco spazio ai rivali diretti del 2. Raggruppamento che conduce con apparente tranquillità su di un Maurizio Finati che, finalmente, coglie quanto si merita e mette in evidenza con le prestazioni a

bordo della Fiat 124 Abarth Gruppo 4, divisa con Martina Codotto.

Il Gruppo B ripropone un dualismo già andato in onda in altre occasioni, tra due piloti che possono rivolgere anche più di una occhiata interessata alla affermazione assoluta in gara: Marco Bianchini ed Elia Bossalini. Il primo, spettacolare sammarinese, rindossa la Lancia Rally 037 che ha portato alla vittoria nella gara biellese del 2015 e che divide con Daiana Darderi; il secondo, piacentino esordiente nella sere Tricolore Auto Storiche, pilota la possente Porsche 911 SC/RS, navigato da Francesco Granata. Mentre in Gruppo 4 ci proveranno sicuramente Davide Negri e Roberto Coppa con la Porsche 911 RSR Gruppo 4, i biellesi già vincitori della gara di casa che divideranno la scena con il genovese Maurizio Rossi e il navigatore astigiano Riccardo Imerito, con l'aostano Elwis Chentre navigato da Andrea Canepa e con il locale Corrado Pinzano, affiancato da Marco Zegna, tutti sulle Lancia Delta Integrale.

Sono gli equipaggi del terzo raggruppamento mettersi in evidenza con un incredibile crescendo di risultati. Il biellese Roberto Rimoldi occupa infatti la terza piazza del TRN in coabitazione con il comasco Enrico Volpato. Il piemontese con la Porsche 911 SC, reduce dalla prima affermazione stagionale di categoria al recente Campagnolo, forma coppia con il torinese Luigi Cavagnetto ed è al comando nella categoria assieme allo spettacolare lombardo al volante della Ford Escort RS MK2, sulla quale è affiancato da Samuele Sordelli. Torna con la Porsche 911 SC per essere protagonista della gara, il bresciano Marco Superti, navigato da Battista Brunetti, e sfidato dal locale Ivan Fioravanti e Vincenzo Torricelli con la Ford Escort RS, ma anche dal biellese rientrante Bruno Migliara in coppia con Oriella Tobaldo sulla Opel Ascona 400. S'affida all'esperto navigatore Flavio Zanella il siciliano Beniamino Lo Presti per correre al meglio il Lana con la Porsche 911 Sc. La sfida

della “due litri” 3. Raggruppamento, sarà caratterizzata dai trentini Nerobutto, con l’Opel Kadett Gt/e, dai veneti Pettinato sulla Ford Escort RS, insidiati dai toscani Barsanti e Pollini su Escort MK2. In classe 1150, si riforma la coppia savonese un tempo vincente di Rossi e Sanfrancesco a bordo della Fiat 127 Gruppo 2.

Nel 1° Raggruppamento è ancora il duello per il primato tra i lombardi Marco Dell’Acqua, in coppia con Emanuele Paganoni sulla Porsche 911 S e Massimo Giuliani, navigato da Claudia Sora su Lancia Fulvia HF. Entrano in gioco l'alessandrino Luigi Capsoni e Lucia Zambiasi con la competitiva Alpine Renault A110, ma anche Pardi e Azzinari sono pronti ad approfittarne con la Lancia Fulvia.

Tra le piccole cilindrate salta all’occhio il ritorno alla Fiat 127 per Mario Cravero con Oddino Ricca sul sedile di destra, mentre in classe 2-1600 si rinnova la sfida tra la Fiat Ritmo di Delle Coste – Regis e l’Alfasud TI di Fantei e Nannetti che si giocano la Coppa di classe nel CIR Auto Storiche e dovranno vedersela anche con una nutrita presenza di agguerrite Golf Gti. Due gli equipaggi femminili: Fiorenza Soave affiancata da Laura Cragnaz su Fiat Ritmo 130TC e Chantal Galli – Camilla Sgorbati su Lancia Delta Integrale.


2017-06-24 - 10934