OMAR MAGLIONA PIU' FORTE DELLA PIOGGIA A RECHBERG

OMAR MAGLIONA PIU' FORTE DELLA PIOGGIA A RECHBERG


Protagonista nelle prove ufficiali del sabato, domenica 27 aprile il campione italiano prototipi inaugura la stagione nella prova austriaca valida per il Campionato Europeo della Montagna al volante dell'Osella PA21 Evo per la prima volta con cambio al volante

Un sabato austriaco da protagonista assoluto, sull'asciutto e con la pioggia: così Omar Magliona ha inaugurato il 2014 nelle prove ufficiali della Rechberg Rennen, gara valida per il Campionato Europeo della Montagna che si disputa domenica 27 aprile. Al volante dell'Osella PA21 Evo Honda il quattro volte campione italiano prototipi della velocità in salita ha affrontato le tre cronoscalate di “qualifica” di Rechberg migliorando sempre più il feeling con il cambio al volante che per la prima volta testa sulla sport gestita dal Faggioli Team e gommata Marangoni.

Un sabato intenso che ha impegnato lo scudiero della Magliona Motorsport anche nella raccolta di dati utili ai settaggi da impostare per le salite di gara e soprattutto nella “lotta” contro la pioggia. Il meteo non promette granché per domenica, ma il maltempo ha già colpito in prova, nella seconda salita in particolare, quando Omar si è trovato a perfetto agio con auto, levette al volante e pneumatici scolpiti e ha segnato un crono sorprendente, il top tra tutti i prototipi e le monoposto presenti in Austria, pur senza forzare. A completare il lavoro, positive sono state le due salite di ricognizione affrontate su fondo asciutto: Magliona si è confermato tra le motorizzazioni 2000 e i prototipi CN restando ai vertici assoluti tra le biposto. Domenica in gara il veloce driver sardo avrà a disposizione altre due salite per testare ulteriormente le ultime soluzioni adottate sulla PA21 Evo e per togliersi le ultime ruggini invernali prima di rituffarsi nel Campionato Italiano a maggio.

“Un sabato di duro lavoro qui a Rechberg - dichiara Omar -, ma ci siamo pure divertiti. L'obiettivo è

testare senza rinunciare a essere protagonisti della nostra categoria in una gara che si annuncia molto complessa, soprattutto dal punto di vista meteorologico. Mi sono trovato bene fin da subito con il nuovo cambio al volante e questo mi dà fiducia, perché con la pioggia è un 'accessorio' che fa comodo. Ora ci aspettano gli ultimi ritocchi sull'assetto. Vogliamo presentarci al via al massimo delle possibilità.”


2014-04-26 - 4674