E’ iniziato il Mondiale del Team Italia Enduro FMI

E’ iniziato il Mondiale del Team Italia Enduro FMI


L’equipaggio messinese formato da papà e figlia ha vinto il duello con i palermitani Runfola – Pollicino entrambi su Renault Clio Super 1600, terzi Arena Caputo con la New Clio R3 nella prova di Campionato Siciliano organizzata dalla Scuderia Messina Racing Team con il concorso dell’Assemblea Regionale Siciliana e la collaborazione dell’AC e del Comune del Capoluogo Peloritano.

Salvatore e Claudia Armaleo su Renault Clio Super 1600 hanno vinto il 1° Messina Rally Day, la terza prova del Campionato Siciliano della specialità, valido per il Trofeo Peugeot Comeptition. La gara è stata organizzata dalla Scuderia Mesina Racing Team in collaborazione con l’Automobile Club di Messina, con il Comune peloritano ed il concorso dell’Assemblea Regionale Siciliana. I vincitori messinesi della Sunbeam Mtorsport, papà e figlia, hanno firmato la bella vittoria appena tornati in macchina insieme, difendendosi bene dagli attacchi dei diretti inseguitori Marco Runfola e Marco Pollicino anche loro su Renault Super 1600 nei colori dell’Island Motorsport, con qualche noia al cambio a ridosso dei due crono conclusivi. Runfola si è pericolosamente avvicinato ad Armaleo a metà gara, ma il duello è durato fino al traguardo dove il gap tra i due equipaggi è stato di 3 secondi e 3 decimi. Terza piazza per i giovani Giuseppe Arena e Gaetano Caputo che hanno vinto il gruppo R con la Renault New Clio, il duo messinese ha svolto una gara test per le coperture Hankook, in vista del prossimo appuntamento del Tricolore rally dall’8 al 10 maggio alla Targa Florio. Sulla prova speciale 2 si è registrato il ritiro di Angelo Di Dio per uscita di strada con la Mitsubishi EVO X e lo stop per una toccata all’anteriore del motociclista Eros Doria vincitore del crono d’apertura con la Renault Clio S1600.

A ridosso del podio i messinesi del Team Phoenix Giovanni Celesti e Carmelo Russo un po’ in

affanno a tenere il ritmo delle sfide di vertice, complici le condizioni del fondo assai insidioso per via della pioggia caduta, strada bagnata che ha favorito invece la rimonta di Giuseppe Alioto con la Fiat Punto S1600 fino al 5° posto. Ottimo sesto posto assoluto e dominio in classe 1600 del gruppo A per i pattesi della Messina Racing Team Antonino Segreto e Giuseppe Longo perfettamente coadiuvati dalla Peugeot 106 1.6 16V, con cui hanno preceduto le gemelle di Fragale e Sofia, quest’ultimo ha rimontato alcune posizioni di classe sul finale. Nona piazza per i portacolori Europa Corse Santino Trifirò e Gaetano Abate sulla Renault New Clio, davanti al trapanese Fabio Bologna che navigato dal messinese Antonio Pittella ha completato l’impegnativa gara sulla Peugeot 106 Kit. Fondo non certo favorevole alle vetture di gruppo N, categoria vinta dai messinesi della T.M. Racing Giuseppe Riggio e Stello Cariolo sulla Renault Clio RS, che hanno chiuso in quattordicesima posizione assoluta. In gruppo Racing Start ha svettato la Peugeot 207 Turbo dell’equipaggio messinese formato dall’appassionato Nicola Venuto e l’esperto copilota Massimo Cambria.

Classifica dei primi 10 equipaggi: 1. Armaleo – Armaleo (Renault Clio S1600) in 27’01”4; 2. Runfola – pollicino (Renault Clio S1600) a 3”3; 3. Arena – Caputo (Renault New Clio) a 19”5; 4. Celesti – Russo (Renault Clio S1600) a 31”7; 5. Alioto – Mangano (Fiat Punto S1600) a 1’07”1; 6. Segreto – Longo (Peugeot 106 1.6 16V) a 1’40”1; 7. Fragale – Aiberto (Peugeot 106 1.6 16V) a 1’55”0; 8. Sofia – Gambadoro (Peugeot 106 1.6 16V) 2’03”3; 9. Trifirò – Abate (Renault New Clio) a 2’04”4; 10. Bologna – Pittella (Peugeot 106 Kit) a 2’10”6.


2017-03-28 - 1548