Rally Alta Val di Cecina

Rally Alta Val di Cecina


Tutto pronto per la trentanovesima edizione del Rally Alta Val di Cecina in programma questo week end. La gara, organizzata dalla scuderia Lagone Corse, sarà valevole per il Campionato Regionale ACISPORT, il neonato Centro Rally Series, il Campionato Sociale Rally AC Pisa e il Premio Rally AC Lucca, oltre che per il 106 Mania. Impegnativo, come sempre, il percorso che sarà composto da nove prove speciali per un totale di Km. 77,30 di tratti cronometrati su un percorso globale di Km. 315,30. La novità di questa edizione sarà la prova speciale inaugurale della gara che partirà alle ore 21.30 di sabato 24 giugno dalla lunghezza di Km. 2,00 nella Zona Industriale di Pomarance. Una prova da effettuare tutta di un fiato altamente spettacolare che farà da prologo alla gara che avrà chiaramente la sua essenza nella giornata di domenica 25 giugno con le altre otto prove speciali. Sasso Pisano di Km. 11,50 (che sarà ripetuta tre volte), Cannetto (Km. 10,70), Micciano (Km. 9,30), entrambe ripetute due volte, e l’ultima Monteverdi di Km. 5 saranno le prove in programma che completeranno il week end da corsa programmato dalla scuderia Lagone Corse. La manifestazione inizierà con le verifiche pre gara previste per il sabato mattina (24 giugno) a Castelnuovo Val di Cecina a cui seguirà la sera la partenza della gara vera e propria sempre a Castelnuovo Val di Cecina alle ore 21.00 dalla centrale Piazza Roma mentre la prima prova è prevista, come già detto, alle 21.30 a Pomarance. Dopo il lungo riordino notturno partenza alle 8.31 di domenica 25 giugno da Pomarance a cui seguirà il Parco Assistenza a Larderello e quindi in sequenza e prove di Sasso, Canneto e Micciano da effettuarsi due volte e seguite sempre da un Riordino a Castelnuovo e Parco Assistenza a Larderello per poi effettuare l’ultimo

giro con le prove di Sasso Pisano e Monteverdi ed arrivo finale a Castelnuovo Val di Cecina alle ore 18.35 . Favorito d’obbligo sarà il locale Senigagliesi che ha già vinto la manifestazione ben sette volte (tra cui le ultime cinque edizioni di fila) e che con il senese Grassini, detiene in coabitazione il record di vittorie. Ma Senigagliesi, che è uno dei migliori interpreti a livello nazionale della Peugeot 208 T16, troverà sulla sua strada piloti di alto livello come Maestrini che, su analoga vettura, sta prendendo sempre più confidenza, oltre che Pellegrineschi che invece utilizzerà una performante Ford Fiesta R5. Il lotto dei piloti si infittisce con Fredducci invece su Mitsubishi Lancer Evo IX e anche le due vetture rinforzate (Kit) di Lenci (Peugeot 306 Maxi) e di Mariani (Opel Astra Kit). Due le Renault Clio S1600 presenti, quella di Della Maggiora Senior e della Susanna Mazzetti, mentre Sgadò, Paolini e Bucci disporranno delle performanti Renault Clio R3 e Masi della Peugeot 207 R3. Interessante sarà seguire anche le “piccole” vetture della categoria R2 con Vigilucci, Della Maggiora junior e il locale Pineschi tutti su Peugeot 208. La lista prosegue con altri interessanti piloti come Santini (Diego) e la Bandini entrambi su Renault Clio Williams o anche con Gallinaro e Adragna invece entrambi con la Peugeot 205. Dovrà rifarsi del ritiro degli Abeti Lombardi con la Opel Astra e vedremo di nuovo in gara Di Giulio e Strambi entrambi su Renault Clio RS. L’elenco prosegue con i protagonisti del 106 Mania Trofeo Giacomo Bicchielli, evento creato dall’indimenticato pilota e grande interprete della vettura francese scomparso prematuramente per un assurdo incidente e che vede al via numerosi piloti in lizza che vedremo anche molto in alto nella classifica generale come Morgantini per l’occasione con una Peugeot 106 a cui faranno compagnia Mochi, Parri, Verniani, Agnorelli, Piazzi, Danesi, Bocci, “Lo

Ciao”, Caroti, Micheli, Galluzzi. Certo saranno anche tanti altri i protagonisti della gara e sarà sicuramente interessante seguire in ogni ordine e grado lo svolgimento della gara. “Siamo contenti della qualità delle vetture e dei piloti, un po’ meno del numero dei partecipanti, ma la qualità è veramente alta” esordisce il presidente del Comitato Organizzatore Jonny Biagini e prosegue “Ringraziamo tutti coloro che ci hanno dato fiducia e le amministrazioni locali che hanno risposto con entusiasmo alla gara, sarà un evento da seguire con attenzione.” L’edizione 2016 vide il duo pisano livornese composto da Senigagliesi e Morganti, all’esordio con la usuale Peugeot 208 T16, ad aggiudicarsi la gara dell’entroterra pisano riuscendo ad avere la meglio nei confronti del ligure Arzà che con Moriconi esordiva anch’esso con una Ford Fiesta R5. Bagarre per la terza piazza che ha visto alla fine prevalere Santini-Mazzetti con un’altra Ford Fiesta R5. La manifestazione sarà seguita tramite i social su Diretta Rally, Radio Robinson e Prova Speciale che daranno notizie in diretta con interviste, video e commenti dal campo di gara.


2017-06-22 - 2138