Kevin Ceccon nel Blancpain GT Series Sprint Cup a Misano

 Kevin Ceccon nel Blancpain GT Series Sprint Cup a Misano


Mancano poche ore al debutto di Kevin Ceccon nel Blancpain GT Series Sprint Cup a Misano, per il round inaugurale della stagione 2017. Il 23enne bergamasco scenderà infatti in pista con l’Audi R8 LMS della compagine ceca I.S.R. Racing al fianco del tedesco Frank Stippler, per quella che sarà la sua prima gara nel Blancpain. Dopo il 2015, ultima intera stagione di attività agonistica per Ceccon in GP3 Series conclusa al settimo posto in campionato con all’attivo due vittorie e tre podi, nel 2016 Kevin ha avuto modo di debuttare nel mondo Endurance in ELMS a Le Castellet, nella classe LMP2, lo scorso settembre. Da allora una lunga pausa sino ai test collettivi delle scorse settimane, sempre in Francia, dove è arrivata la chiamata della compagine diretta da Igor Salaquarda. Per Kevin tuttavia questo di Misano sarà un ritorno su una vettura GT3, dopo che già nel 2013 disputò la gara finale del GT Open a Barcellona, alla guida di una Ferrari 458 Italia. Interessante notare da programma le sessioni in notturna, con le Libere 2 del venerdì e la gara di qualificazione del sabato, possibili grazie all’illuminazione prevista dall’impianto romagnolo.
Il programma di Misano

Venerdì 31 marzo 2017
15:25 – Libere 1
19:30 – Libere 2

Sabato 1 aprile
14:15 – Qualifiche
20:40 – Gara di qualificazione

Domenica 2 aprile
9:30 – Warm up
12:30 – Gara
Kevin Ceccon

“Sono molto contento di poter tornare finalmente in azione. Ringrazio I.S.R. Racing per avermi concesso questa opportunità di confrontarmi in un contesto di grandissimo valore internazionale come il Blancpain GT Series. La Sprint Cup rappresenta da sempre la massima espressione di velocità dei piloti e delle vetture, e nonostante abbia avuto modo di provare solo un paio di giorni la nostra Audi R8 LMS, il feeling è già buono. Misano tuttavia è una pista sulla quale non ho mai corso, avendomi la mia carriera portato

sino ad ora in contesti e circuiti internazionali, ma sarà bello poter tornare a correre in Italia dopo oltre un anno”.


2017-04-01 - 5198