Targa tricolore Porsche Monza Ale Baccani Paolo Venerosi

Targa tricolore Porsche Monza Ale Baccani Paolo Venerosi

Monza sfortunata per Baccani e Veronesi


Era iniziata bene la trasferta di Monza per la coppia fiorentina, sia Baccani che Paolo Venerosi avevano fatto registrare tempi di rilievo nelle prove libere e, pur montando sempre gomme usate, erano riusciti ad essere sempre nelle primissime posizioni. La giornata di sabato infatti si era chiusa con il tempo di Baccani in terza posizione assoluta e seconda di classe a quattro decimi da Paolo Montin con cui già aveva ingaggiato un bel confronto sui saliscendi del Red Bull Ring.  Le qualifiche vedevano una fotografia delle ultime libere con Montin-De Nora sempre in vantaggio su Baccani-Venerosi anche se di un soffio, solo 7 centesimi. Alessandro lamentava tuttavia dei problemi di traffico ma soprattutto la perdita di pressione del pneumatico posteriore sinistro, cambiato infatti dai tecnici Pirelli al via della gara. In quest'ultima partiva molto bene Venerosi, che manteneva la seconda posizione per quasi cinque giri, quando Maggi, nel tentativo di sorpasso alla curva Lesmo 1, colpiva violentemente la vettura dei fiorentini rendendo impossibile il prosieguo della competizione. ALE BACCANI "Mi spiace molto per l'epilogo, nel quale, voglio precisarlo, Paolo non ha nessuna colpa, ma tuttavia sono svanite quasi del tutto le possibilità di lottare per il campionato e questo ci dispiace molto. Per il resto direi che le cose andavano molto bene, il mio compagno č in continua crescita ed io penso anche stavolta di aver fatto il mio lavoro. Nelle qualifiche sono stato intralciato per ben due giri e subito dopo una gomma ha cominciato a perdere pressione, tenuto conto che il tempo fatto nel primo giro con gomme non ancora in temperatura č quello che mi ha fruttato la seconda posizione a 7 centesimi, posso dire con certezza che la pole era nelle mie possibilità."


2012-07-05 - 12441

Ale Baccani Paolo Venerosi Targa tricolore Porsche Monza
Targa tricolore Porsche Monza Ale Baccani Paolo Venerosi