LONGHI E ANTONELLI PROTAGONISTI A MAGIONE

LONGHI E ANTONELLI PROTAGONISTI A MAGIONE

Sul tracciato umbro i due piloti si dividono la posta in palio


Il quinto appuntamento del Campionato F2 Italian Trophy, andato in scena lo scorso weekend sul tracciato di Magione, ha messo in luce le abilità di Piero Longhi e Marco Antonelli. Sono loro i veri protagonisti della gara umbra, aggiudicandosi il succeso. Dopo avere conquistato la pole position il venerdì, Longhi si è confermato anche in gara, dominando dal primo all’ultimo giro, senza cha la sua posizione fosse messa in discussione. Alla spalle del due volte tricolore rally un sorprendente Simone Gatto, al debutto nella serie, mentre chiude il podio Renato Papaleo, approfittando nel finale di un testacoda di Marco Antonelli. Il bolognese precede Bas, quarto davanti a Marco Zanasi, anche lui sfortunato a girarsi con la Dallara F308 quando era in piena lotta per il podio. Tra il delusi di Gara1 Alex Perullo, fuori nel giro di ricognizione in seguito ad un contatto con il sudamericano Madera. Nella top ten da sottolineare il decimo posto di Sergio Terrini, dietro a Lattanzi e Martucci. In Gara2, con le prime sette posizioni in griglia ribaltate, si mischiano le carte. Allo spegnimento dei semafori è Antonelli ad avere lo spunto migliore, balzando al comando del corsa dopo poche curve. Il pilota emiliano tenta subito di andare in fuga, mentre Zanasi è costretto a contenere gli attacchi di Piero Longhi, autore di una spettacolare rimonta dal settimo al terzo posto. Con Antonelli in fuga, la lotta è tutta per il secondo gradino del podio. Al dodicesimo giro il colpo di scena: Zanasi si gira, mettendo fine alla propria gara, Longhi ne approfitta, portandosi all’inseguimento del leader della corsa. Il portacolori della Twister prova a tentare il sorpasso, ma non ci sono varchi. Antonelli conquista così una storica vittoria, mentre il piemontese deve accontentarsi del secondo posto. Un risultato che permette comunque a Longhi di legittimare la propria leadership in Campionato. Sul podio anche Jorge Bas, il quale precede Alex Perullo, autore di una memorabile rimonta

dopo essere scattato dall’ultima fila. Sesto Papaleo, davanti a Bracalente e Lattanzi. Nei primi dieci anche Madera e Martucci. Out nelle prime battute di gara Terrini, Fontanella e Iaconianni. Archiviata la tappa umbra, la F2 Italian Trophy tornerà nuovamente protagonista il weekend del 30-31 agosto, con il sesto appuntamento stagionale sul tracciato francese di Paul Ricard a Le Castellet.


2014-08-05 - 528