Massimiliano Rendina e Rally Project sendi in classifica nel campionato Italiano

Massimiliano Rendina e Rally Project sendi in classifica nel campionato Italiano

Il pilota romano, dopo la sfortuna sofferta al Ciocco lo scorso mese cerca il pieno riscatto a Brescia, questo fine settimana


Secondo impegno stagionale, nel Campionato Italiano Rally, per Massimiliano Rendina. Il pilota romano, che quest’anno si è iscritto al Campionato Italiano Rally, concorrendo per il titolo “produzione”, le vetture derivate dalla serie, sarà infatti al via della seconda delle otto prove della stagione, il 36. Rally 1000 Miglia, anche seconda prova del Campionato Europeo, previsto per questo fine settimana.
Rendina è reduce da un avvio stagionale sfortunato: alla gara di esordio del Rally del Ciocco, il mese scorso, si è fermato nelle prime battute di gara a causa di una doppia foratura, una delle quali cercando di trarsi d’impaccio dalla sede stradale per non danneggiare - sportivamente - i concorrenti che lo seguivano in prova.
Rendina, con la sua Mitsubishi Lancer Evolution Gruppo N della Rally Project, sulla quale sarà affiancato da Mario Pizzuti, a Brescia cercherà dunque il pieno riscatto dalla battuta a vuoto in provincia di Lucca, avendo come target il successo della corsa “produzione”. “Al Ciocco abbiamo già operato uno scarto – commenta Rendina – a Brescia, gara decisamente bella quanto selettiva, non abbiamo scelta, dovremo in tutti i modi raccogliere punti pesanti per l’economia del Campionato. Ci aspetta un rally duro, di quelli alla vecchia maniera, nel quale cercheremo di inserirci tra i protagonisti, sfruttando al meglio la nostra Lancer”.
Giovedì 19 aprile, dal centro di Brescia, le vetture in gara si dirigeranno verso Castrezzato: come lo scorso anno, la consueta Prova Spettacolo d’apertura sarà nuovamente disputata lungo la pista dell’Autodromo di Franciacorta. Nelle due giornate successive, Venerdì 20 e Sabato 21 Aprile, la corsa prenderà il via dal Rally 1OOO Miglia Village di Via Borgosatollo: rispetto allo scorso anno il percorso di gara e le “piesse” hanno subito alcune variazioni. Venerdì 20 Aprile, le prove saranno la “Conventino”, la “Tremosine”, la “Valvestino”

e la “Pertiche”, tutte da ripetere due volte. Sabato 21, sull’altro lato della provincia bresciana, sarà la volta della “Acquebone”, sopra il Lago d’Iseo, della “Colle San Zeno” e della “Irma”, anch’esse percorse due volte (descrizione delle prove allegata).
Dalle 18:00 di sabato pomeriggio, i concorrenti termineranno la gara sulla pedana di Piazza della Vittoria.
Rendina-Pizzuti (Foto M. Bettiol)


2012-04-16 - 12202