Presentazione Rally Nido dell'aquila

Presentazione Rally Nido dell'aquila

Mancano oramai poche ore a sentire riaccendere i motori e dare il via alle sfide sul Monte Pennino. Il Sindaco di Nocera Umbra, dottor Bontempi: “E’ una grande opportunità di immagine ed anche economica per il territorio


Con la presentazione alla stampa di questa mattina presso il Comune di Nocera Umbra, il Nido dell’Aquila è entrato decisamente nel vivo. Si sta dunque esaurendo velocemente, il classico countdown per dare via alle sfide sul Monte Pennino per questa gara che oltre ad aver “cambiato pelle” da cronoscalata a rally avvierà anche la stagione del Challenge Raceday Ronde Terra 2014-2015. Organizzato da PRS Group, Comune di Nocera Umbra e Radio Subasio, per questo fine settimana , l’evento è decisamente molto sentito sul territorio. La perfetta sinergia di forze e di professionalità tra l’organizzazione romagnola facente capo a Oriano Agostini, il Comune di Nocera Umbra e Radio Subasio, che riporterà l’adrenalina dell’agonismo sui 9 chilometri del percorso di gara fino ad arrivare ad oltre 1500 metri di quota, rappresenta molto di più che un fatto sportivo, è un evento del territorio e per il territorio, come ha significato il Sindaco di Nocera Umbra, il dottor Giovanni Bontempi: “Ringrazio gli organizzatori per aver rimesso in piedi questo evento che per il nostro territorio ha sempre rappresentato un punto di riferimento importante per l’immagine dei nostri luoghi. Si tratta di un’importante opportunità sia sotto l’aspetto della promozione di Nocera Umbra che per la ricaduta per l’indotto ricettivo ed economico, che in un momento di difficoltà come quello che stiamo attraversando darà sostegno a tutti gli operatori economici coinvolti” Prendiamo questa prima edizione del ritorno come un punto di partenza per arrivare alle successive con un sempre maggiore entusiasmo, per far tornare “il Nido” tra le gare motoristiche più ambìte in Italia”. Si, sono argomenti decisamente forti, quelli proposti dal NIDO DELL’AQUILA, da quello del “cambiar pelle”, da una cronoscalata pura diventando un Rally Ronde, all’andare ad inaugurare il prestigioso CHALLENGE RACEDAY RONDE TERRA 2014-2015, il Campionato di sei gare ideato da

Alberto Pirelli, diluito nello spazio temporale che va da ottobre sino alla prossima primavera, dedicato agli amanti delle gare su strada bianca. Anche questo evento è inserito nel Campionato ERMS (sezione “gravel specialist”), che prevede tutte le gare di Rally che si svolgono durante l’anno in Emilia Romagna, Marche San Marino ed anche Umbria. I MOTIVI SPORTIVI Sono cinquantaquattro, le iscrizioni pervenute, che vanno a comporre un elenco iscritti di grande qualità. Un plateau che lascia immaginare sfide di alto contenuto adrenalinico, di ampi e variegati spunti tecnico-sportivi. Che rendono anche difficile il pronostico. Aprirà le partenze il veneto Mauro Trentin, due volte Campione del Trofeo Rally Terra, che debutterà con la Peugeot 208 T16 R5, vettura dell’ultima generazione, ed anche se non potrà lottare con le più potenti vetture “World Rally Car” certamente sarà un bel vedere ed anche un bel “sentire”. Per la vittoria il pronostico, come innanzi accennato non sarà facile da esprimere. Prenota l’alloro Luca Bertin, al via con una Citroen C4 WRC, ma come lui pensano in grande il trevigiano Mauro Spagolla (Ford Fiesta WRC), il rientrante savonese Maurizio Ferrecchi (Ford Focus WRC), già campione su asfalto nel 2002, il trentino Luciano Cobbe (Ford Focus WRC) ed anche lo svizzero Federico Della Casa si propone tra il gruppo “di testa” anche lui con una Peugeot 208 R5. Di ampio contenuto si prospetta anche il confronto tra le vetture di categoria R4 (saranno tutte Mitsubishi Lancer ), con al via uno dei più grandi piloti italiani di sempre, il pluridecorato riminese Giuseppe Grossi, il quale dovrà vedersela soprattutto con il toscano di Montalcino Valter Pierangioli, altro pilota di livello, ed in questa categoria sarà al via anche il “patron” ed ideatore della serie Raceday Alberto Pirelli, che conferma la sua grande passione volendo “toccare con mano” questa gara molto

sentita. Anche tra le Gruppo N 4x4 si prevedono scintille, soprattutto tra il finlandese Teemu Arminen (Subaru Impreza) e l’attesissimo Francesco Fanari, il forte pilota umbro, da anni protagonista sulla scena sia italiana che anche internazionale, al via invece con una Mitsubishi Lancer Evo IX, stessa vettura del forlivese Andrea Succi, recente vincitore della gara TNR al Rally tricolore “dell’Adriatico”. Da seguire anche le prestazioni dell’altro toscano di Pistoia Daniele Pellegrineschi (Mitsubishi Lancer Evolution), che si allenerà in vista della sua doppia partecipazione al mondiale Rally nelle prossime prove di Spagna e Gran Bretagna e del piemontese Gianmarco Donetto (Mitsubishi Lancer Evo IX), oltre a Rudy e Maya Barbero (idem) ed ai fratelli laziali Marco ed Alessandro Ciufoli (Subaru Impreza STi). Tra le vetture a due ruote motrici prenota il successo un altro toscano, il fiorentino Alessandro Landini, al via con la fida Suzuki Swift S1600 mentre sarà certamente interessante vedere all’opera, prima volta in Italia, le due Citroen DS3 versione R1, affidate rispettivamente allo svizzero Lorenzo Della Casa ed a Giuseppe Guaita. PROGRAMMA Sabato 4 Ottobre 08,30/12,30 Verifiche Sportive presso Palazzetto dello Sport, Zona San Felicissimo - Nocera Umbra (Pg) 09,00/13,00 Verifiche Sportive presso Parco Assistenza, Zona San Felicissimo - Nocera Umbra (Pg) 11,00/14,30 Shakedown 14,00/17,00 Ricognizioni autorizzate (3 passaggi) 16,00/17,00 Ingresso vetture in Parco Partenza 19,31 Partenza - Piazza Umberto I° - Nocera Umbra (Pg)

Domenica 5 Ottobre 08,01 Uscita Riordino Notturno 16,41 Arrivo con Premiazione (sub-judice) in Piazza Umberto I° - Nocera Umbra (Pg)


2014-10-03 - 7162