Qualifiche gran turismo Imola Balzan e Bortolotti in pole

Qualifiche gran turismo Imola Balzan e Bortolotti in pole

Nella prima sessione di prove ufficiali il pilota dell'MP1 ha preceduto Marco Mapelli (Audi R8 LMS), nel secondo turno il portacolori dell'Imperiale Racing ha chiuso davanti a Lorenzo Casè (Ferrari 458 Italia).


Due turni di prove ufficiali molto combattuti hanno caratterizzato ad Imola l'avvio della giornata odierna del 6° appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo.

Nella prima sessione Alessandro Balzan (Ferrari 458 Italia)ha strappato la pole in gara-1 facendo segnare il miglior tempo con 1'42.068 davanti all'Audi R8 LMS (Audi Sport Italia) di Marco Mapelli (1'42.287) e alle tre Ferrari 458 Italia di Alessandro Pier Guidi (BMS Scuderia Italia - 1'42.400), Raffaele Giammaria (Scuderia Baldini 27 - 1'42.549) ed Alex Frassineti (Ombra Racing - 1'42.854).

Con il sesto tempo (1'42.8929) ha concluso Andrea Gagliardini (Porsche GT3R-Ebimotors) davanti alla Ferrari 458 Italia (Easy Race) di Luigi Ferrara (1'42.996), mentre nella GT Cup Nicola Pastorelli (Porsche 997-Krypton Motorsport) ha strappato il miglior tempo con 1'46.870 davanti a Daniel Mancinelli (Lamborghini Gallardo-Eurotech Engineering).

Nella seconda sessione è arrivato l'exploit di Mirko Bortolotti (Lamborghini Gallardo) che ha fatto segnare il fantastico crono di 1'41.982, unico a scendere sotto l'1'42. Il pilota dell'Imperiale Racing ha distaccato di oltre 6 decimi la Ferrari 458 Italia (Scuderia Baldini 27) di Lorenzo Casè (1'42.621), mentre con il terzo tempo di 1'43.042 ha concluso l'ottimo Vincenzo Donativi (Porsche GT3R-Ebimotors) davanti all'Audi R8 LMS (Audi Sport Italia) di Thomas Schoeffler (1'43.061).

Luigi Lucchini (Ferrari 458 Italia-BMS Scuderia Italia), grazie al quinto tempo di 1'43.263, scatterà dalla terza fila dello schieramento di gara-2 e troverà al suo fianco la Ferrari 458 Italia (Ombra Racing) di Gabriele Lancieri (1'43.323), mentre nella GT Cup ancora sono stati ancora protagonisti i fratelli Pastorelli, in questo caso Luca, che ha fatto segnare il "fast lap" di 1'46.737 davanti alla Lamborghini Gallardo (Bonaldi Motorsport) di Simone Iacone (1'47.051).


2014-10-11 - 8045