Momento magico per Christopher Lucchesi

Momento magico per Christopher Lucchesi


La settimana passata e questa che sta andando verso la Pasqua, per Christopher Lucchesi, il 18enne figlio di Gabriele e di Titti Ghilardi sono un periodo decisamente magico.

Lo scorso fine settimana il giovane figlio d’arte ha finalmente debuttato in un rally “vero”, dopo esperienze in circuito, al Rally Lirenas di Cassino, con la Fiat Seicento dell’officina Fratelli Selmi e affiancato dalla mamma, mentre questo week-end sarà impegnato nella selezione finale di Rally Italia Talent da oggi a sabato sul circuito di Siena. L’obiettivo è individuare nuovi talenti da introdurre nel mondo dei rallies per poi accompagnarli nel loro percorso di crescita.

Pur condizionato da un ritiro nelle ultime battute di gara, il primo rally di Lucchesi Junior, che seguirà tutto il programma dell’International Rally Cup, é stato comunque un’esperienza estremamente formativa che ha fatto parlare. In diversi, tra gli addetti ai lavori, si sono infatti accorti delle performance cronometriche e dell’abilità alla guida del giovane di Bagni di Lucca, che ha compiuto 18 anni lo scorso febbraio. I suoi riscontri cronometrici sono stati costantemente di categoria superiore alla sua “piccola” Seicento, per cui si può parlare di bilancio positivo.

“Eravamo partiti molto bene a parer mio si andava a migliorare prova dopo prova – commenta Lucchesi - arrivati sull'ultima prova di 30 chilometri siamo usciti da una “destra con subito una sinistra” ed a fine curva c'era un tratto “sporco” . . . purtroppo ho potuto fare ben poco, la macchina è “partita” con il posteriore e con la ruota destra abbiamo picchiato in un cordolo di cemento danneggiandola. Mi dispiace molto, ci tenevo a far bene per tutti coloro che si sono impegnati a farmi arrivare sino a qui, primi fra tutti mio padre e mia madre, mio fratello, il preparatore, tutti i sostenitori che ho avuto sia a casa che in gara . . . Adesso pensiamo alla seconda gara del Rally del Taro, saremo

motivati e carichi per fare bene”.


2017-04-13 - 8598