Michela Cerruti torna in Bahrain con l’Alfa Romeo TCR

Michela Cerruti torna in Bahrain con l’Alfa Romeo TCR

A Phillip Island Locatelli fuori nei primi giri, Ferrari è ventiquattresimo


C’è grande fermento per il secondo appuntamento della TCR International Series 2017, che questo fine settimana accenderà i motori in Bahrain, al fianco del Gran Premio di Formula 1. La squadra corse Romeo Ferraris, che fornisce assistenza al team GE-Force, dopo il successo del round inaugurale in Georgia, è pronta ad aumentare le forze in campo. Forte della leadership del campionato piloti con Davit Kajaia poleman e vincitore a Rustavi, del primo posto nella classifica a squadre grazie anche al prezioso supporto di Dušan Borković, e del secondo posto per l’Alfa Romeo Giulietta TCR tra i costruttori, la compagine di Opera chiama Michela Cerruti sulla terza vettura per rinforzare il proprio organico. “Miki” aveva regalato alla casa del biscione il primo podio a Dubai nel TCR Middle East in gennaio, ed ha seguito tutto lo sviluppo del modello italiano, oltre che aver coordinato le operazioni in seno a Romeo Ferraris in sede ed in pista.
Programma del week-end

Venerdì 14 aprile 2017
10:45 – Prove Libere 1
15:55 – Prove Libere 2

Sabato 15 aprile 2017
11:00 – Qualifiche
16:30 – Gara 1

Domenica 16 aprile 2017
13:00 – Gara 2

Orari locali GMT+3:00
Michela Cerruti “Sono molto contenta di poter tornare in azione con la Giulietta, vettura che ho visto nascere e che ho svezzato in questi anni. I risultati ottenuti in Georgia ci hanno sicuramente motivati ed aver vissuto un fine settimana così intenso dall’altra parte del muretto è stata una grandissima emozione che non scorderò mai. Certamente guidare è il mio lavoro, e quindi poter tornare in azione al volante di questa vettura è una notizia che mi ha riempito di gioia. Come Romeo Ferraris siamo pronti a dare battaglia per difendere il nostro primato, anche se sappiamo che non sarà facile. Il Bahrain è una pista che abbiamo avuto modo di conoscere già lo scorso anno, quando questa vettura muoveva i suoi primi passi, e vi abbiamo fatto ritorno qualche settimana fa

per il TCR Middle East. Abbiamo una buona base di partenza, ma i nostri avversari saranno più agguerriti che mai. Sarà molto bello poter essere in pista al fianco del Gran Premio di Formula 1 e della Formula 2, condizione che pone la stessa TCR International Series su un palcoscenico di indubbio valore”.


2017-04-13 - 10379