Rally Adriatico controlli severi sulle ricognizioni abusive

Rally Adriatico controlli severi sulle ricognizioni abusive

L'organizzazione comunica che sono già in corso attenti controlli da parte di personale preposto e delle Forze dell'Ordine sulle strade teatro della gara al fine di evitare problemi con la popolazione residente oltre che cercare di dare alla sfida, prevista dal 12 al 14 maggio, la giusta coerenza sportiva. E' a rischio il rilascio delle autorizzazioni da parte degli organi competenti


Controlli minuziosi e serrati sulle ricognizioni abusive. E' questo l'imperativo che si é imposta l'organizzazione del 24° Rally Adriatico, in programma dal 12 al 14 maggio, quarto appuntamento del Campionato Italiano Rally e secondo del Campionato Italiano Rally Terra.

PRS Group, insieme alle Forze dell'Ordine, ha organizzato un fitto programma di controlli sulle strade che saranno teatro delle sfide cronometrate della gara in quanto è arrivata la conferma, da parte degli organi preposti, che se verrà rilevata anche la minima infrazione al regolamento sportivo vigente e comunque se saranno rilevate e documentate ricognizioni abusive di persone riconducibili a possibili partecipanti o iscritti alla gara, NON VERRANNO CONCESSE LE NECESSARIE AUTORIZZAZIONI ALLO SVOLGIMENTO DEL RALLY ADRIATICO.

I controlli si rendono necessari per evitare problemi alla normale circolazione stradale dei luoghi interessati alla gara, sia per ragioni di sicurezza che per motivi legati al confronto sportivo in se stesso, alla sua trasparenza ed al rispetto reciproco di chi corre e rispetta le regole. Atteggiamenti negativi ed antisportivi, come lo sono le ricognizioni abusive, oltre all'essere deleteri per i trasgressori stessi, rischiano di porre lo sport dei rallies sotto una cattiva immagine generale oltre a vanificare il lavoro dell'organizzazione, che nella gestione di un evento come questo impegna notevoli risorse umane ed economiche.

I documenti ufficiali della gara sono tutti visibili nel sito web di riferimento tranne che le cartine del percorso e le tabelle tempi e distanze, che verranno diffuse dal momento della consegna del Road Book ai partecipanti, quindi mercoledì 10 maggio. Le ricognizioni autorizzate sono previste, su tre passaggi, per giovedì 11 maggio con orari 8,30-12,30 e 14,30-18,30.
PROGRAMMA DI GARA

Martedì 11 Aprile 

Apertura iscrizioni

Mercoledì 3 Maggio 

Chiusura

iscrizioni Giovedì 11 Maggio 08,30/12,30 - 14,30/18,30 Ricognizioni autorizzate (3 passaggi totali) Venerdì 12 Maggio 08,30/12,30 Verifiche Sportive presso Jesi 1 - Parco Assistenza 09,00/13,00 Verifiche Tecniche presso Jesi 1 - Parco Assistenza 12,00/14,00 Shakedown Gruppo A 14,01/16,00 Shakedown Gruppo B 17,30/18,30 Ingresso obbligatorio vetture in area Cerimonia di Partenza -Senigallia 19,30 Cerimonia di Partenza - Senigallia 21,00 Ingresso Riordino Notturno - Cingoli Sabato 13 Maggio 1^ Tappa Domenica 14 Maggio 2^ Tappa con arrivo finale alle 16,00

Lo scorso anno, la vittoria andò all’equipaggio ufficiale Skoda Italia Scandola-D’Amore, che siglò il poker di allori in questa gara, con la Fabia R5. Ai posto d’onore si piazzarono Campedelli-Fappani (Ford Fiesta LDI) e Colombini/Zanella (Skoda Fabia R5).


2017-05-03 - 3205

Federico Della Casa Rally Adriatico
Rally Adriatico controlli severi sulle ricognizioni abusive
Rally Adriatico Della Casa
Rally Adriatico controlli severi sulle ricognizioni abusive
Federico Della Casa Rally Adriatico
Federico Della Casa Rally Adriatico
Federico Della Casa Rally Adriatico
Federico Della Casa Rally Adriatico

Rally Adriatico

ricognizioni rally