Matteo Ghidini nel CEV

Matteo Ghidini nel CEV


E’ iniziata lo scorso week end ad Albacete la nuova stagione nel CEV di Matteo Ghidini. Il pilota di Concorezzo si è presentato in Spagna alla guida di una KTM, quella del team TMR Competicion, dopo aver effettuato alcuni test nel mese di Aprile. Il tempo, poco clemente nelle prove, con pioggia continua, non ha di certo favorito Matteo che non aveva avuto ancora modo di girare con la pista bagnata. Ovviamente, sin dalle prove del giovedì, Ghidini non ha cercato la prestazione ma solo il miglior assetto possibile senza strafare e rovinare inutilmente una moto con una eventuale caduta. I tempi di Matteo sono scesi costantemente durante le giornate di prove, nonostante il venerdì abbia avuto un solo turno di prove a disposizione prima di doversi cimentare nei due turni di prove di qualificazione, divisi a loro volta in due gruppi per poter permettere ai cinquanta piloti iscritti di scendere tutti in pista a giocarsi un posto in griglia. Matteo, dopo aver ottenuto il ventunesimo tempo nel primo turno, è riuscito a migliorare il suo crono nella seconda tornata di prove, ottenendo un ottimo sedicesimo tempo, che gli ha consentito di presentarsi al via della gara della domenica da centro griglia. Dopo aver lavorato per l’intero week end per adattare la sua guida e la moto alla pista bagnata, la domenica le condizioni sono cambiate radicalmente durante il warm up con pista solo umida o asciutta in alcuni punti, mentre per la gara l’asfalto si è presentato completamente asciutto. LA GARA - Matteo al semaforo verde non è scattato bene a causa della poca esperienza con la nuova moto e la nuova procedura elettronica di avvio. Ghidini e la sua KTM numero 15 sono transitati praticamente ultimi alla prima curva. Da quel momento il giovane brianzolo ha cominciato una furibonda rimonta che lo ha portato in poche tornate a battagliare per la ventesima piazza. Qui ha ingaggiato una grande battaglia con una cinquina di moto, tanto da presentarsi a ventaglio ad ogni staccata.

Nel penultimo giro ha tentato l’azzardo, cercando di lasciarsi gli avversari alle spalle, uno dei quali, però, tirando troppo la staccata lo ha colpito violentemente ad ingresso curva, rischiando di compromettergli la gara. Dopo aver ripreso miracolosamente la moto, con il gruppo ormai distante almeno un secondo, Ghidini ha spinto al massimo, con il coltello tra i denti, fino a ricongiungersi con gli avversari proprio all’ultima curva, dove ha tentato il clamoroso sorpasso, senza però riuscire a sopravanzare i due davanti a lui. Il centauro di Concorezzo ha dovuto quindi accontentarsi della 23° posizione, con l’ingresso nella top 20 distante soli pochi decimi. Un buon risultato per Matteo, che ha raccontato così le sue impressioni a fine giornata: “Devo ammettere che avrei potuto ottenere di più in questo week end, ma sono comunque molto soddisfatto perché come inizio di campionato non potevo chiedere di più. La moto è nuova, la squadra pure; devo ammettere che ho ottime sensazioni per il proseguo della stagione. Ad Albacete ho fatto esperienza, per la prima volta con la pioggia, ed abbiamo visto che, sono cresciuto costantemente ed ho ottenuto tempi di tutto rispetto e anche punte velocistiche tra le prime in assoluto. In gara ci siamo presentati non con il miglior assetto, però la moto era davvero molto veloce. Qui purtroppo ho peccato di inesperienza con la partenza e le novità elettroniche di questa moto. Sono partito malissimo ed ho dovuto rimontare. E’ stato entusiasmante vedere la mia rimonta giro per giro, il mio obiettivo era entrare nei primi venti e per pochissimo non ci sono riuscito. Grazie ad una grande staccata all’ultima curva ero anche riuscito a superare i miei avversari, ma non avevo fatto i conti con uno di loro, di cui purtroppo non ho visto la sagoma, che mi ha centrato in pieno in ingresso curva, buttandomi praticamente fuori pista. Sono rimasto miracolosamente in pista e ho ripreso subito a spingere come un forsennato. Ho ripreso in

un giro chi mi stava davanti ma purtroppo la gara è finita. Ci fosse stato almeno ancora un giro, sarei riuscito a superarli. Sono davvero molto soddisfatto dei progressi ottenuti sia nell’intero week end, sia rispetto allo scorso anno e devo ammettere che ci sono davvero ottime opportunità di ben figurare durante la stagione. La prossima gara sarà molto importante in quanto gareggeremo a Le Mans in concomitanza con il Gran Premio di Francia di Moto GP”.


2017-05-05 - 9158

Matteo Ghidini

CEV