Pedro ed Emanuele Baldaccini al traguardo del Rallye d'Elba

Pedro ed Emanuele Baldaccini al traguardo del Rallye d'Elba

Il maltempo non favorisce il debutto di “Pedro” ed Emanuele Baldaccini nel Campionato Italiano WRC. Alla 50^ edizione del Rally Elba i portacolori di Daytona Race e Car Racing portano al traguardo la Hyundai i20 WRC in dodicesima piazza assoluta


Nonostante la classifica finale possa dire il contrario, al termine della 50^ edizione del Rally d’Elba le parole di “Pedro” riguardo il suo debutto nel Campionato Italiano WRC sono orientate all’ottimismo: “Penso che abbiamo fatto una bella gara - spiega - purtroppo la fortuna non ci ha accompagnato in questa prima uscita nel campionato, ma sono comunque soddisfatto di come abbiamo gestito questo importante esordio.” Non fosse stato sufficiente un percorso molto spettacolare ma altrettanto selettivo, ci ha pensato la pioggia a rimescolare le carte, con condizioni meteo molto variabili per tutta la durata della gara, costringendo così gli equipaggi a condizioni di compromesso per quanto riguardava assetti e scelta delle gomme. Partiti guardinghi per capire le reazioni della vettura con un fondo reso viscido dalla pioggia, già dalla prima prova “Pedro” ed Emanuele Baldaccini si sono ritrovati a rincorrere gli avversari dopo essersi girati in un inversione che ha causato lo spegnimento della vettura, perdendo poi tempo prezioso con le procedure di riavviamento della loro Hyundai i20 WRC. La serata si concludeva comunque con un incoraggiante sesto posto assoluto in classifica generale dopo cinque prove speciali disputate. Intenzionati a recuperare il tempo perso nella serata precedente, alla ripartenza di sabato mattina tentavano l’azzardo di un assetto da asciutto nella speranza che il meteo volgesse al meglio. Purtroppo però la dea bendata era occupata in altre faccende, e così sulla prima prova della mattinata l’equipaggio di Daytona Race e Car Racing trovava una leggera, infida pioggerellina che li portava anche a girarsi perdendo secondi preziosi. Il peggio arrivava però sul tratto successivo, la p.s. 7, con la pioggia che si faceva insistente e che li portava ad un uscita di strada che li vedeva anche incastrarsi con la vettura sul bordo stradale. Tornati sul percorso, e con una ruota non perfettamente a posto, il cronometro segnava oltre un

minuto perso rispetto ai vertici della classifica. A quel punto l’imperativo era portare a termine la gara ed accumulare ancora esperienza. “Dopo quello che ci è successo posso comunque dire che è stata un’esperienza positiva - esordisce “Pedro” una volta arrivato al traguardo – ho accresciuto ulteriormente il feeling con la vettura, soprattutto in condizioni di scarsa aderenza. E’ stata una gara dura - prosegue il pilota bresciano - e con un fondo condizionato pesantemente dalle condizioni meteorologiche, ma questo mi è servito per approfondire la mia conoscenza con la Hyundai i20 WRC e, cosa importante, lasciandomi soprattutto solo impressioni positive. Senza gli inconvenienti della mattinata potevamo chiudere nelle prime sei posizioni assolute, e dato che siamo degli esordienti in questo campionato, penso che possiamo essere più che soddisfatti. Adesso non vediamo l’ora di tornare in gara al prossimo appuntamento del CiWRC”


2017-05-08 - 1