Merli nel CIVM 2015 con la nuova Osella FA 30 EVO

Merli nel CIVM 2015 con la nuova Osella FA 30 EVO

Il trentino debutterà ad Erice con la vettura ancora in fase di completamento. Una monoposto aggiornata e spinta dal motore RPE V8 da 3000 cc


Christian Merli affronta la stagione 2015 del Campionato Italiano Velocità in Montagna con la nuova Osella FA30 Evo spinta dal propulsore inglese RPE V8 3000. Giusto sottolineare che la nuova Osella, ancora in fase d'ultimazione, debutterà direttamente ad Erice il 19 aprile. Sarà un test in gara, dove il portacolori della Scuderia Vimotorsport conoscerà la nuova monoposto carenata e soprattutto l'efficacia del propulsore inglese.

Il 2014 di Merli Christian è riuscito lo scorso anno con l'Osella PA 2000 a conquistare l'assoluto in otto appuntamenti, mentre per undici volte è salito sul secondo gradino del podio in diciannove gare disputate. Il campionato 2015 con una sport spinta da un propulsore tre litri "Una nuova esperienza che m'affascina. In questi due ultimi anni ci siamo presi grandi soddisfazioni con l'Osella PA 2000 ed ora ci mettiamo al volante della FA30, monoposto carenata che non ho mai guidato. Un nuovo propulsore inglese RPE V8 3000, tutto da conoscere. La nostra sport dovrebbe presentarsi al via con alcune modifiche aerodinamiche. In prova si partirà con assetto standard. Gara test, questa 57ª edizione della Monte Erice".

La gara ad Erice, 1° appuntamento stagionale "Una competizione difficile, dove i driver di casa sono sicuramente avvantaggiati. L'asfalto, vista la vicinanza del mare è molto scivoloso. Percorso guidato con molti tornanti, stretto con i muretti a lato. Nessun errore è ammesso nei 3' della salita. La corsa mi piace. Ho vinto nel 2008 con una Formula 3000, mentre nelle edizioni seguenti ci siamo difesi. Secondi nel 2011, idem l'anno seguente con la Radical 1600, dove nella seconda manche abbiamo conquistato il podio ex equo con Leogrande, mentre abbiamo dominato entrambe le gare lo scorso anno. Le manche di gara sono due con una lunghezza di 5,890 chilometri cadauna".



Cambia lo stile di guida "A differenza della PA 2000, si sacrificherà la velocità d'ingresso in curva per poi sfruttare immediatamente la potenza del propulsore in uscita. All'inizio, sarà senz'altro più difficile. Ringrazio chi mi supporta a partire da Enzo Osella, ai fornitori delle coperture Avon, ai motoristi inglesi della RPE, a Daniele Sontacchi ed il meccanico Giuliano".

Gli avversari "Vedremo l'elenco iscritti, ma sicuramente saranno avvantaggiati i driver locali con le 3000. Quindi Bruccoleri, Degasperi e Macario al via con le Lola tre litri, mentre Bottura scatta con l'altra Osella FA30". Enzo Osella festeggia i cinquant'anni d'attività

Negli ultimi due anni ha costruito una barchetta con motore 2000 libero. La PA2000 è subito velocissima e nel 2014 dimostra di fare gli stessi tempi delle 3000. Giunta al top, la PA2000 non può crescere soprattutto di motore ed Osella decide di riprendere lo sviluppo della fantastica FA30. Reperisce un propulsore alternativo, l' inglese RPE, un otto cilindri tre litri


2015-04-10 - 9750

Merli CIVM

Merli Osella FA 30