Monza, Gara 1. Prima gara e prima vittoria per Giorgio Mondini (Lucchini Alfa Romeo).

Monza, Gara 1. Prima gara e prima vittoria per Giorgio Mondini (Lucchini Alfa Romeo).

Al debutto nel Campionato Italiano Sport Prototipi, lo svizzero della Audisio & Benvenuto domina dal primo giro. Secondo in scia il francese Pierre Nicolet sulla Ligier ufficiale. Terzo il campione in carica Uboldi (Osella


Alla partenza lanciata di gara 1 è subito Mondini ad avere lo spunto migliore precedendo Jacoboni ed Uboldi in lotta e Nicolet che poco dopo cede a Margelli. Nei primi metri sono scintille tra le due Osella in lotta per la seconda posizione, mentre alle loro spalle la Ligier del francese riguadagna il quarto posto alla Variante Ascari. Sfortunato Iaquinta, invece, costretto al ritiro già nel corso del primo giro con dopo l'improvviso spegnimento. Si lotta anche per il sesto posto con Molinaro alle prese con la Lucchini di Randaccio e l'altra Osella Progetto Corsa di Vita, ottavo. Brividi per Uboldi al quarto giro che va in testacoda alla Roggia e riprende la traiettoria sfiorando Margelli che sfila quarto. Due tornate più tardi il campione in carica risponde superando di forza la Norma della Nannini Racing, mentre in testa alla gara Mondini è sempre inseguito dal duo composto da Jacoboni e Nicolet, scatenato alle spalle della Osella. Il sorpasso del francese arriva all'ottava tornata con il bolognese della Progetto Corsa che non oppone resistenze. Mondini, dal canto suo riguadagna margine in una sequenza di giri veloci senza però toccare il primato siglato da Uboldi in questa fase di gara. Alle sue spalle si lotta invece tra Margelli e Molinaro con il giovanissimo calabrese che conquista il quinto posto al decimo passaggio. Sono scintille anche per il secondo posto con Jacoboni che bussa con decisione nel retrotreno della Ligier senza però impensierire il francese. Superata la fase di neutralizzazione di 120 secondi, la gara riprende con la Lucchini di Mondini in testa davanti a Nicolet, mentre Jacoboni è costretto al ritiro cedendo la terza posizione ad Uboldi. Per il campione in carica, però, il podio sfuma a causa di un drive through comminato per aver superato limite di velocità in pit lane. Con Molinaro che subisce sorte analoga quando occupava la quarta posizione, la terza posizione arriva così nella mani di Margelli. Giudici abbandona la gara

nella sabbia di Lesimo quando era ottavo, mentre in testa alla gara Nicolet riesce a portarsi a meno di 1 secondo da Mondini dopo aver siglato il giro più veloce. Gli ultimi giri sono incandescenti, ma le loro posizioni non mutano sotto la bandiera a scacchi dove Mondini festeggia con una vittoria il suo debutto nella serie tricolore davanti al francese in scia. L'ultimo colpo di scena lo riserva Margelli che dopo essere saltato sul cordolo della prima variante impatta nelle protezioni ritirandosi e consegnando il terzo gradino del podio ad Uboldi. Appuntamento alle 16.55 con gara 2 sempre sulla distanza di 38 minuti + 1 giro ed in diretta TV su AutoMotoTV (SKY148) e diretta streaming su www.acisportitalia.it. CLASSIFICHE CAMPIONATO ITALIANO SPORT PROTOTIPI GARA 1 1) Giorgio Mondini (Lucchini Alfa Romeo CN4 - Audisio & Benvenuto), 21 giri in 41'14.914 a 177,0 km/h; 2) Nicolet (Ligier Honda CN2 - ROAK Racing) a 0.194; 3) Uboldi (Osella Honda CN2 - Uboldi Corse PATA) a 31.844; 4) Randaccio (Lucchini Alfa Romeo CN2 - SCI) a 1'30.071; 5) Molinaro (Osella Honda CN2 - Progetto Corsa) a 1 giro; 6) Margelli (Norma Honda CN2 - Nannini Racing) a 2 giri; 7) Jacoboni (Osella Honda CN2 - Progetto Corsa) a 7 giri; 8) Giudici (Lucchini Alfa Romeo SR2 - Scuderia Giudici) n.c.; 9) Vita (Osella Honda CN2 - Progetto Corsa) n.c.; 10) Iaquinta (Wolf Honda CN2 - Sport made in Italy | Vesuvio Racing) n.c. Giro più veloce n. 16 di Nicolet 1'49.174 a 191.0 km/h.


2015-04-19 - 304