Magliona scalpita in prova a Erice

Magliona scalpita in prova a Erice

Per il penta-campione italiano prototipi lavoro di settaggio e sulle nuove Pirelli nelle qualifiche del round inaugurale del CIVM al volante dell'Osella-Honda. Domenica 16 aprile il via alle 9: “Siamo pronti e non vedo l'ora; teniamo molto a far bene in Sicilia anche per la scuderia CST Sport


Scattato in Sicilia il 2015 di Omar Magliona. Il penta-campione italiano prototipi, con nuovo look nell'abbigliamento, molto “in rosso”, e nella livrea dell'auto, ha affrontato le due salite di prove ufficiali della 57^ Monte Erice, primo round del CIVM, approfittando del sabato dedicato alle ricognizioni per preparare al meglio la gara di domenica e cogliendo le prime sensazioni sull'Osella PA21 Evo Honda da 2000cc del Team Faggioli che per la prima volta ha montato pneumatici Pirelli. Il veloce pilota sardo della scuderia siciliana CST Sport ha lavorato insieme alla squadra soprattutto su quanto di diverso ha dovuto riscontrare dal passato, settando rilievi cronometrici positivi che gli danno fiducia in vista della cronoscalata tricolore. Già al termine della prima “qualifica” sono stati diversi i ritocchi apportati sul prototipo biposto di gruppo CN, categoria dove Magliona darà subito la caccia al primo successo stagionale. Poi, sempre su mescola soft, ancora lavoro di settaggio per il miglior assetto possibile da sfruttare in gara.

Nel post-prove, Magliona commenta così: “C'è stato molto da regolare e anche io dovevo togliermi un po' di 'ruggine' invernale. Siamo fiduciosi perché il lavoro svolto ci ha permesso di migliorare nella Q2 alla luce della quale ora siamo ulteriormente pronti. Con i nuovi pneumatici mi sto trovando bene, nonostante qui la strada sia sempre un po' scivolosa, e le modifiche apportate al cambio hanno reso più reattiva la PA21 Evo. Quello che conta è raccogliere punti pesanti in gara, comunque. Vogliamo iniziare questo frizzante CIVM al meglio anche per ben figurare nel primo dei due round casalinghi della scuderia CST Sport”.

Il tortuoso tracciato trapanese misura 5,73 chilometri. Domenica 19 aprile il via a gara-1 alle 9 e a gara-2 a seguire.


2015-04-19 - 12352