Imola, Qualifiche. Alberto Viberti firma le due pole position nel sesto round stagionale del Campionato Italiano Turismo

Imola, Qualifiche. Alberto Viberti firma le due pole position nel sesto round stagionale del Campionato Italiano Turismo

Il 22enne pilota piemontese della BRC Racing Team domina le qualifiche davanti al ceco Petr Fulín ed a Dall’Antonia-Piccin (BF Motorsport), tutti su Leon. Le pole di TCT sono per Sabbatini (Citroen C3) e Bacci (Alfa Romeo Giulietta), mentre in TCS Alberto Bassi (Leon Cupra ST) sigla il bis


Fermando i cronometri rispettivamente sul tempo di 1’53.582, a 155,592 km/h di media e di 1’53.772, a 155,332 km/h, Alberto Viberti firma le due pole position del sesto e penultimo round stagionale del Campionato Italiano Turismo in corso ad Imola. Il 22enne alfiere della BRC Racing Team ha infatti dominato entrambe le sessioni lasciando alle sue spalle il ceco Petr Fulín che, dopo aver dovuto pagare quasi 1 secondo di distacco nel primo turno, è poi riuscito a sfiorare la pole di gara 2 per soli 63 millesimi e siglando sempre i migliori intertempi nei due settori centrali della pista. Alle spalle delle due Seat Leon TCR in versione sequenziale 2016, è sempre la Leon in versione Dsg della BF Motorsport, con Romy Dall’Antonia e Samuele Piccin, mentre la quarta e quinta posizione vengono divise sul filo dei millesimi dalle due Honda Civic TCR2106 di Roberto Colciago e dello scozzese Finlay Crocker. Particolarmente in salita le sessioni di qualifica per il tre volte Campione Italiano della Ags che ha accusato problemi nella gestione elettronica del cambio. Marco Costamagna, sulla seconda Leon in versione sequenziale della BRC e Daniele Cappellari, sulla Leon in versione Dsg curata in proprio nei colori CRC, firmano la sesta e settima posizione su entrambe le griglie di partenza, mentre Alberto Bassi, nel primo turno ed Andrea Bacci, nel secondo, si dividono l’ottavo posto assoluto siglando però il primato rispettivamente in TCS con la Seat Leon Cupra ST ed in TCT con l’Alfa Romeo Giulietta TCT. Proprio nella nuova classe dove da Imola approda la Citroën C3 Max di 2T Course & Reglage e Procar, Alberto Sabbatini conquista il primato nella prima sessione con il nono tempo assoluto ottenuto precedendo per meno di 8 centesimi di secondo le Alfa di Bacci ed Andrea Mosca. Sempre sulla piccola “bomba” francese l’altro giornalista in gara, Francesco Neri, conquista la nona posizione assoluta sulla griglia di gara 2 migliorando di oltre 1 secondo il tempo fatto

registrare dal compagno di vettura. Alle spalle di Luigi Bamonte, 12esimo assoluto sulla Leon Dsg della MM Motorsport, chiudono nell’ordine in entrambe le sessioni le Leon Cupra ST di Sandro Pelatti e Giampiero Wyhinny, quest’ultimo giunto in autodromo solo al sabato per una fastidiosa influenza che lo ha costretto a saltare le libere.


2016-09-24 - 6009