A Misano è rincorsa ad Eric Scalvini (Honda) nella seconda tappa stagionale del TCR Italy

A Misano è rincorsa ad Eric Scalvini (Honda) nella seconda tappa stagionale del TCR Italy

Il giovane bresciano e la Civic della MM Motorsport devono difendere la leadership tricolore in uno schieramento che conta 20 vetture e 7 differenti marchi. Attesa anche per il ritorno in pista di Stefano Accorsi con la 308 di classe TCT dove sono leader Ricci-Bernazzani


Sarà un secondo round ancora più ricco e spettacolare quello di scena da domani a Misano per il TCR Italy Touring Car Championship. Se la tappa inaugurale ha celebrato tutti gli straordinari contenuti tecnici ed agonistici del Campionato Italiano riservato alle Turismo fino a 2.0 litri turbo e trazione anteriore, il weekend di scena sulla pista intitolata a Marco Simoncelli ne rappresenterà una seconda uscita ancora più emozionante, grazie ad una lotta al vertice appena innescata e ad uno schieramento con 27 piloti in pista sulle due gare. Forte di un bis perentorio nelle due gare di Adria, il 22enne bresciano Eric Scalvini, al volante della Honda Civic della MM Motorsport, è il primo leader tricolore. Ma a scalpitare per avviare la rincorsa è innanzitutto il 20enne padovano Kevin Giacon, costretto a dare forfait nel primo round per un fastidioso stato febbrile ed a cedere così il volante della sua Opel Astra al fratello Jonathan, autore di due pole, due secondi posto e del giro più veloce di gara 2. Al cospetto di due giovanissimi protagonisti, il veneto Nicola Baldan, campione in carica della Leon Cup e specialista della categoria, scatta dai blocchi del terzo posto al volante della Leon TCR della Pit Lane Competizioni con la quale ha colto ad Adria due podi. Altro protagonista assoluto, determinato al riscatto e che a differenza di Scalvini (+30 kg) e Baldan (+10 kg) non dovrà scontare handicap tempo, è Massimiliano Mugelli, al volante della Audi RS3 della Pit Lane Competizioni con la quale ha colto il quarto posto di gara 1 prima di essere vittima incolpevole di una toccata rimediata dal bulgaro Plamen Kralev, anch’egli sulla RS3, ma nei colori del Kraf Racing. Proprio il lotto di berline del brand di Ingolstadt è poi destinato a crescere a Misano dove è infatti atteso il rientro stagionale per Enrico Bettera, sempre nei colori Pit Lane Competizioni e con l’Audi dotata però di cambio in versione Dsg. Il medesimo cambio di

serie è anche sulla Seat Leon South Italy Racing Team di Andrea Argenti, grande protagonista della tappa inaugurale dove è quarto e quinto in gara ed ora determinato ad almeno difendere la quarta posizione con la quale precede in classifica e con medesimo distacco Mugelli, Daniele Cappellari, sulla Leon versione Dsg curata in proprio nei colori CRC, Massimiliano Gagliano, sulla Volkswagen Golf CTI della MC Corse e Samuele Piccin che per l’occasione si alternerà con Gian Maria Gabbiani sulla Honda Civic della MM Motorsport. Nei colori della squadra guidata da Emanuele Alborghetti farà il suo rientro stagionale Luigi Bamonte con la terza Civic al via, mentre c’è voglia di riscatto alla BF Motorsport di Imerio Brigliadori con Vincenzo e Giuseppe Montalbano, padre e figlio sulla Leon versione sequenziale ed Alessandro Thellung, nell’occasione affiancato Matteo Bergonzini sull’altra Leon, in questo caso con cambio Dsg. Lascia la compagine romagnola il giovanissimo Nicolò Zin, nono assoluto in gara 2 ad Adria ed ora al via della tappa di Misano sulla Leon TCR dotata di cambio sequenziale del Team Piloti Forlivesi, mentre vogliono avvicinarsi al gruppo dei primi anche Massimiliano Chini e Nello Nataloni sulla Leon TCR di NOS Racing Ermete dotata di cambio Dsg. C’è poi tanta attesa per la seconda uscita da vero pilota di Stefano Accorsi, premiato ai David di Donatello per “Veloce come il vento”, il film di Matteo Rovere ambientato negli ACI Racing Weekend ed ora pronto a scendere nuovamente in pista sulla 308 Racing Cup divisa tra le due gare con il suo coach driver Massimo Arduini. Completano lo schieramento di Peugeot in versione TCT i giornalisti Andrea Brambilla e Dario Pennica ed i capoclassifica di categoria, Raimondo Ricci ed Adriano Bernazzani, nei colori Sport&Comunicazione by Autostar e che dopo il secondo posto e la vittoria di Adria dovranno scontare Handicap di 30 kg. Sempre per il TCT, infine, atteso ritorno in pista per le affascinanti

Alfa Romeo Giulietta Quadrifoglio Verde TCT sfornate da Bacci Romano ed AR Motorsport, lo scorso anno già protagoniste del Campionato Italiano Turismo sempre con Andrea Bacci ed Andrea Mosca. L’appuntamento in pista è da domani con le prove libere alle 09.00 ed alle 14.40 e le prove ufficiali alle 18.55. Sabato alle 16.55 gara 1 e domenica alle 11.25 gara 2, entrambe da 25 minuti + 1 giro ed in diretta TV su Sportitalia (dtt 60 SKY225) e livestreaming su www.acisport.it


2017-06-01 - 8857