Leo-Cheever, imbattibili in gara-1 e lotta aperta per il titolo GT3

Leo-Cheever, imbattibili in gara-1 e lotta aperta per il titolo GT3

In gara i portacolori della Scuderia Baldini 27 hanno preceduto i compagni di squadra Casè-Tempesta e la Lamborghini Gallardo di Postiglione-Gagliardini


Vittoria in gara-1 e vetta della classifica GT3 ormai vicina per Federico Leo ed Eddie Cheever (Ferrari 458 Italia). L’equipaggio della Scuderia Baldini 27 hanno portato a termine una gara fantastica, interrompendo una serie di eventi sfortunati che avevano penalizzato la prima parte di stagione. Con la seconda vittoria della stagione, Leo e Chevver hanno avvicinato i leader della classifica GT3, Emanuele Zonzini e Matias Russo (Audi R8 LMS-Audi Sport Italia), quarti al tragurdo. Sarà un bel finale di stagione, perché alla lotta per titolo italiano sono interessati anche Postilione-Gagliardini (Lamborghini Gallardo-Imperiale Racing), terzi sotto alla bandiera a scacchi. In gara-2 tutti i protagonisti partiranno con lo stesso handicap tempo (30 secondi), darà una gara tutta da gustare. Ecco le dichiarazioni dei piloti della Scuderia Baldini 27 dopo la bella vittoria in gara-1:
EDDIE CHEEVER: “Vittoria meritatissima, Federico nel primo stint ha fatto la differenza, ha preso tanti secondi all’ Audi e alla Lamborghini e, dunque, non poteva andare meglio di così. Io l’ho portata solo al traguardo, come al solito la vettura andava fortissimo e oggi è stato un bel riscatto dopo la sfortuna delle scorse gare. Speriamo che d’ora in poi sarà un altro campionato, punteremo sempre alla vittoria in ogni gara e questo lo vedremo già subito domani in gara-2, dove tenteremo di ripetere il risultato di oggi. Abbiamo un paio di vetture della classe Super GT3 tra me e l’Audi, proverò a fare uno stint come ha fatto Federico oggi e a prendere subito tanto margine e dargli la macchina nel miglior posto possibile.”
FEDERICO LEO: “Naturalmente siamo contentissimi, Eddie dice che ho fatto tutto io, in realtà il lavoro lo abbiamo fatto assieme, perché anche lui nel secondo stint è andato fortissimo. E’ quello che volevamo, abbiamo portato qui la seconda vettura proprio per portare via punti agli avversari e ci siamo riusciti, siamo stati

davanti nonostante i 30 secondi, ora aspettiamo domani. In gara-2 daremo il massimo per mettere più gap possibile tra noi e i nostri avversari, anche in questa occasione avremo i 30 secondi di handicap, così come tutti i nostri avversari nella corsa al titolo.


2016-09-26 - 10360